Luigi Palo: ricomincio da tre

Scritto da , 7 aprile 2017
Luigi Palo

Tripletta al concorso ippico di salto ostacoli cinque stelle di Narni con il belga Hector, che apre il nuovo corso del cavaliere salernitano

 Di Amadeus

Ottime notizie dal Regno Verde di Narni, ove nell’ultimo concorso ippico di salto ostacoli cinque stelle, lo scorso week-end, il cavaliere salernitano Luigi Palo, sul velocissimo belga Hector, figlio di Indoctro, ha conquistato per tre giorni di seguito il gradino più alto del podio nella categoria C130. Un bel parterre quello con cui si è dovuto scontrare il nostro rider, tra cui Filippo Lupis, l’olimpionico di completo Stefano Brecciaroli, Andres Penalosa, Bryan Mascenti, ma Luigi “Gigi” Palo, minimizza: “E’ stato solo un concorso di prova. Le altezze riservate a questo cavallo sono altre, ma è in scuderia da poco e questo sport pretende tempo e la giusta progressione in ogni suo segmento. E’ un maestro delle competizioni a tempo e darà molte soddisfazioni”. Per Luigi Palo titolare del Centro Ippico Santarosa la prestigiosa tripletta di Narni segna una svolta e l’uscita da un periodo precipitoso, in cui la vita ha colpito duramente con le sue dure, severe, indelebili lezioni, negli affetti, un lasso di tempo breve e intenso in cui mai si è perso d’animo, avendo interiorizzato in pieno l’essenza dello sport e dell’ arte equestre. “Si va avanti. E il tempo, anche lui va avanti; finché dinnanzi si scorge una linea d’ombra che ci avvisa che anche la regione della prima giovinezza deve essere lasciata indietro” (Joseph Conrad). Il suo sogno nel cassetto è poter partecipare con un giovane cavallo alla finale mondiale loro riservata a Lanaken, per poter riaffermare quella monta “all’italiana”, fluida e in avanti di cui è rappresentante, con un soggetto preparato in casa. “La stagione out-door è lunga e il ventaglio di competizioni in cartellone molto ampio – ha continuato il cavaliere – l’importante è lavorare consapevolmente a casa. Per questo sto rimettendo a posto il maneggio, anche per aprire a quanti vogliano condividere con me la passione per i cavalli che mi hanno conquistato sin da quando ero piccolissimo”. Il centro ospita da questo inverno, infatti, anche una scuola pony, affidata a Genziana De Luca, e il 7 maggio vedremo in azioni cavalieri e amazzoni in erba, impegnati nel circuito campano dell’ Endas Doma Classica Italia, un promozionale nel corso del quale si illustreranno anche diverse attività sul territorio, proponendo attività ludico ricreative per bambini.

Consiglia