Luciano Toriello pronto ad indebitarsi per fare un regalo a Sica pur di ottenere un terreno

Scritto da , 15 marzo 2017

Pina Ferro

Luciano Toriello vuole a tutti costi un terreno di proprietà della chiesa del Sacro Cuore di Gesù per realizzare un parcheggio per lo stabilimento balneare Bagni Savoia. Pur di raggiungere il suo intento Toriello non esita a promettere al sindaco e, a Ettore Sica anche un “regalo”. Anche a costo di indebitarsi per fare questo regalo ai due o, a chiunque altro. La spazio in questione era stato dato in fitto dal sacerdote della chiesa di Picciola a Carusone il quale vi esercitava la professione di parcheggiatore abusivo. Secondo Toriello il Carusone pretendeva troppo per la sosta dell’automobile da coloro che abitualmente frequentavano il suo stabilimento balneare, particolare questo che induceva i possibili clienti a scegliere altri lidi e quindi altre aree di sosta. Toriello in più occasioni chiede a Ettore Sica di parlare con l’assessore Pil Rouge e con il sindaco. Spesso Toriello si rivolgeva al primo cittadino per la risoluzioni di problematiche varie e viceversa. Ad esempio Ettore ed Ernesto Sica si attivarono anche, a suo tempo, per trovare uno sponsor alla squadra di calcio Polisportiva Picciola di cui Luciano Toriello era il presidente. In tale occasione però, la trattativa non va a buon fine in quando viene tirato in ballo il consigliere comunale Antonio Anastasio. Questi poteva trovare uno sponsor ma Toriello non aveva un buon rapporto con il consigliere comunale e la cosa sfumò.

Consiglia