Luciani ko: Perrone cambia l’assetto difensivo

Scritto da , 10 Novembre 2012
image_pdfimage_print

Cinque gol subiti in sette gare, quattro dei quali equamente suddivisi tra le trasferte contro Arzanese e Pontedera. la rimonta della Salernitana targata Carlo Perrone è stata fin qui caratterizzata dalla crescita del reparto difensivo. Ora, proprio alla vigilia della sfida fin qui  più importante del campionato, il tecnico granata sarà costretto a cambiare assetto. E’ infatti più grave del previsto l’infortunio dell’esterno Luciani. Una fitta al ginocchio avvertita sul sintetico di Campagna giovedì pomeriggio costringerà l’ex laziale a saltare l’attesa sfida.?Nonostante l’ottimismo dello staff il giocatore resterà fuori. Per quanto concerne i tempi di recupero bisognerà attendere lunedì quando Luciani si sottoporrà alla risonanza magnetica.  Perrone che farà adesso? Schierare a destra Lanni, fin qui mai impiegato, spostare Chirieletti e schierare a sinistra Cristiano Rossi, più volte bocciato, oppure schierare la difesa a tre? Allo stato attuale sembra essere questa la soluzione più probabile. Perrone ha provato questo schieramento anche giovedì. Schieramento rivoluzionato rispetto a domenica scorsa e quindi diverse novità anche in formazione. I tre centrali saranno Rinaldi, Tuia e Molinari. Larghi sulle fasce agiranno Chirieletti a sinistra e Montervino a destra. Un ruolo questo che l’ex capitano del Napoli ha sovente ricoperto in carriera. Il terzetto mediano sarà composto da Perpetuini, Capua e Mancini. Ma se Perrone decidesse di non decentrare Montervino Chirieletti potrebbe giocare a destra, e a sinistra si candiderebbe per una maglia Adeleke. In attacco sicuro del posto è Ciro Ginestra. Con questo modulo sembrerebbe scontato l’utilizzo di Guazzo anche se Gustavo è apparso più in forma dell’ex tarantino nel corso degli allenamenti settimanali. Dubbi e perplessità che saranno sciolti già questa mattina nel corso della rifinitura al Dirceu. In attesa di vestire l’abito buono quando i granata ritireranno la nuova divisa sociale firmata Confezioni Spera.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->