Luci d’Artista e i rapporti con l’Iren: Inchiesta della Guardia di Finanza

Scritto da , 18 marzo 2017

 

di Andrea Pellegrino

Anche le Luci d’Artista finiscono nel mirino della Procura della Repubblica di Salerno. Ma l’attenzione è tutta rivolta alla Iren. Le acquisizioni della Guardia di Finanza hanno riguardato tutti gli atti relativi alla società di Torino. I finanzieri, su mandato della Procura, infatti, la scorsa mattina hanno bussato alle porte del settore appalti del Comune di Salerno, per richiedere le carte relative agli affidamenti, mandati e convenzioni con la Iren. La vicenda riguarderebbe, oltre l’evento Luci d’Artista, anche la fusione tra Iren e Salerno Energia. Quanto all’appalto per l’installazione delle luminarie natalizie, i fatti – oggetto d’indagine – a quanto pare, riguarderebbero le scorse elezioni, quando l’amministrazione procedeva con affidamento diretto alla Iren, a suon di milioni di euro. Iren che, poi, è stata la società interpellata (senza indagine di mercato, pare) per la fusione con l’ormai ex municipalizzata Salerno Energia Holding. Atti, quest’ultimi, passati anche al vaglio delle commissioni e del consiglio comunale nelle ultime due sedute. Sempre legata alla Iren c’è l’Acquamet (collegata alla società torinese) accorpata con un ulteriore ramo d’azienda della Salerno Energia. Iren, infine, che quest’anno ha vinto il bando, per l’installazione delle Luci d’Artista, dopo che per la prima volta l’amministrazione comunale ha voluto procedere attraverso una vera e propria gara d’appalto. Insomma, una procedura simile a quella adottata per i mercatini di Buongiorno Italia, finiti sotto la lente d’ingrandimento della Procura di Salerno, mentre erano in pieno svolgimento, ed al centro ora di un contenzioso amministrativo con il Comune di Salerno che revocò le autorizzazioni durante i primi giorni dell’anno. Provvedimento sospeso, poi, grazie ad una decisione d’urgenza del Tar. Ma gli occhi degli inquirenti sono ancora sul Villaggio di Babbo Natale, allestito nell’ex parco Salid e sulle cooperative, affidatarie dei servizi di manutenzione e di verde pubblico e parchi urbani. Quest’ultime vicende soni all’attenzione della Direzione investigativa antimafia. Ora, a completare il quadro ci sarebbe l’appalto principe: quello sulle Luci d’Artista e sull’Iren sbarcata, con tutti gli onori del caso, a Salerno.

 

Consiglia