Lotito: “Motivi personali? No”. Parla Fabiani

Scritto da , 19 agosto 2014
image_pdfimage_print

SALERNO. Poche battute di Lotito sulla vicenda Somma. Ieri mattina il patron aveva liquidato con il classico “fateme lavorà, state sempre a fare polemica”. Poi l’ingaggio di Menichini e un pomeriggio più tranquillo. “«Nella vita capitano anche di queste cose, non c’è alcuna vena polemica. Succede che le situazioni cambino e che se ne prenda atto. Ecco, io ne ho preso atto. Fabiani e Somma si sono trovati davanti a situazioni mutate. Non ci sono motivi personali, i rapporti umani non cambiano». Lo stesso Fabiani nel pomeriggio ha gettato acqua sul fuoco: “Non si tratta di un esonero da parte di Lotito, bensì di una decisione presa di comune accordo tra il sottoscritto e lo stesso Somma”, spiega Fabiani.”Ci siamo incontrati nella sua casa di Latina ed abbiamo convenuto che fosse questa la strada migliore da prendere per il bene di tutte le componenti – ha proseguito Fabiani – I motivi? E’ giusto e necessario che rimangono tra noi per una questione di riservatezza. Posso assicurare che non c’entrano nulla le posizioni di Foggia e Mounard. I matrimoni talvolta possono anche finire, ma la stima reciproca tra le parti rimane come in questo caso. Menichini è l’uomo giusto, lasciamolo insediarsi e poi provvederemo a presentarlo ufficialmente, valutando se necessario integrare anche lo staff tecnico di collaboratori”. Con una nota diffusa sul sito ufficiale, la Salernitana ha comunicato che anche oggi sarà osservato un giorno di riposo e che gli allenamenti riprenderanno mercoledì mattina a Baronissi, rigorosamente a porte chiuse. Ufficialmente per il collaudo da parte della Figc del campo “Volpe”, ma in realtà la dirigenza sapeva benissimo che avrebbe rischiato una dura contestazione ed erano già state allertate le forze dell’ordine per scongiurare qualsivoglia pericolo di ordine pubblico. In città, intanto, sono stati esposti i primi striscioni: “Somma non si tocca” si leggeva a Fuorni, poco prima dell’annuncio di Menichini, oggetto di offese sul web pur non avendo alcuna responsabilità per una situazione grottesca e che rischia di farne il capro espiatorio se la rosa non sarà adeguatamente rinforzata. Su internet ce n’è davvero per tutti: città divisa su Mounard, in tanti chiedono la cessione di Foggia e Ginestra. Oggi parte la campagna abbonamenti e quasi certamente la risposta sarà freddissima: stando alle previsioni, raggiungere i mille voucherizzati in due settimane sarà già un mezzo miracolo. Gaetano Ferraiolo

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->