Lotito: «Mercato chiuso, ma la ciliegina…»

Scritto da , 15 dicembre 2012
image_pdfimage_print

Quando ha messo piede al Malservisi di Gavorrano, come per magia la partita si è infiammata: gol, rimonte, azioni al cardiopalmo. «Con Lotito il risultato è garantito», ha affermato compiaciuto il patron a fine partita dopo essersi goduto l’ennesimo successo della sua creatura. La Salernitana è ora ad un passo dal titolo d’inverno, assolutamente insperato fino a qualche settimana fa: «Aspettiamo i risultati degli altri campi, ma questa era già all’inizio una squadra allestita per primeggiare ed andare via al più presto possibile da questo girone degli ignavi. Oggi ho visto ancora una volta una Salernitana in salute, determinata, ben messa in campo ma soprattutto con un grande gruppo». Ed è proprio su questo tasto che Lotito batte: «La cosa più bella di questa squadra è che sa soffrire. Oggi nonostante un campo impossibile che ci poteva penalizzare e due gol regalati, siamo stati capaci di vincere con merito.?Anzi forse il punteggio ci sta anche stretto». Lotito non poteva non appellarsi, per l’ennesima volta, alla tifoseria salernitana in vista della prossima gara interna, che sarà anche l’ultima del 2012 e del girone d’andata, sabato all’Arechi contro il Teramo: «Vorrei che i tifosi dimostrassero per questa squadra il mio stesso attaccamento. Dalla prossima partita ci sarà anche il pacchetto Hippo family, con le iniziative per le famiglie. Chiedo loro solo di venire allo stadio, al resto pensiamo a tutto noi». Compreso il mercato: «Credo che il nostro mercato sarà soltanto in uscita, ma se fosse necessaria potrebbe arrivare anche la classica ciliegina…». Dunque anche a gennaio, nonostante la proroga per la multiproprietà scadrà ufficialmente, Lotito guiderà ancora la Salernitana: «Non possono certo sospendere il campionato in corso…», ha glissato il patron che poi ha parlato anche della situazione relativa agli impianti. Lotito ha mosso una proposta all’amministrazione comunale per risolvere il problema del manto erboso dell’Arechi: «Chiederemo al Comune di subentrare nella gestione. A Formello gestiamo tutto noi, visto che campi? E poi tra poco sarà pronto anche il Volpe». Dopo gli elogi a Perrone, il patron ha rivelato un aneddoto circa il contratto firmato in estate con Ginestra: «Con Ciro, quando ci siamo a discutere di cifre l’ho rassicurato. Tu raggiungi un obiettivo ed io ti gratifico». Biancolino ne sa qualcosa…

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->