Lotito: «Io e Mezzaroma avanti insieme»

Scritto da , 21 ottobre 2014

di Fabio Setta SALERNO. “Non date retta alle notizie false e infondate. Io e mio cognato andiamo avanti insieme, come è sempre stato”. Claudio Lotito entra a gamba tesa sulle voci circolate in città su una presunta cessione di quote da parte di Mezzaroma a Claudio Lotito. Indiscrezioni nate da alcune dichiarazioni dell’avvocato Gentile che poi ha smentito tramite un comunicato ufficiale sul sito del club: “L’avvocato Gentile è un mio legale” – prosegue Lotito – “e ha chiarito la posizione riguardante queste voci assolutamente false. E poi Marco è mio cognato, abbiamo un ottimo rapporto. Ma quali divisioni e problemi, andiamo avanti così”. Voci e spifferi che, come ha confermato Lotito, hanno a dir poco fatto infuriare Mezzaroma che su facebook si è lasciato andare ad un lungo sfogo: “Ribadisco come già fatto” – si legge sul social network – “ in una mia precedente dichiarazione,che l’unico soggetto autorizzato a rilasciare dichiarazioni che mi riguardino oppure ad interpretare il mio pensiero sono esclusivamente IO STESSO. Il “retroscenismo” di cui parte dell’informazione è malata è una delle cause per cui da tempo preferisco non rilasciare dichiarazioni.Scusate il disturbo“. C’è da dire che probabilmente oltre il silenzio stampa, proprio la perdurante assenza di Marco Mezzaroma da Salerno ha magari alimentato queste voci. Ma per Lotito non è un problema: “Io e mio cognato non siamo disoccupati. Lui ha tante cose da fare. Ma venerdì con il Lecce sarà presente allo stadio insieme a me. L’ha detto lui e io lo confermo”. E a proposito di Lecce, il patron invita tutti i tifosi allo stadio: “Dobbiamo essere in tanti per spingere la squadra alla vittoria. I tifosi devono assicurare il massimo sostegno, continuando a essere il dodicesimo uomo in campo”. E anche grazie ai tifosi la Salernitana è in testa al campionato e ha già superato il primo esame importante della stagione, in quel di Benevento: “La squadra ha dimostrato di poter giocare alla pari contro tutte le avversarie. Bisogna continuare su questa strada nella speranza che il gruppo con spirito, lavoro e sacrificio riesca ad affermare quei valori e quelle qualità che ha per poter raggiungere l’obiettivo”. Nella speranza che anche i veri colpi di mercato riescano a dare un contributo importante. Tra questi Gabionetta e Calil che fin qui non hanno certo impressionato: “Gabionetta è infortunato, Calil sta crescendo. Non mi sembra il momento di creare casi. E’ il momento di lavorare, di avere fiducia e di stare vicini alla squadra”.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->