Lotito deluso: Menichini più fortunato di Sannino

Scritto da , 22 ottobre 2016
Claudio Lotito

Giunge in sala stampa il co-patron granata Claudio Lotito non proprio sorridente dopo il pareggio interno della sua Salernitana contro l’Entella:“Sicuramente rammaricato per  il risultato ma non per la prestazione esordisce Lotito. La squadra ha dominato avendo avuto tante occasioni e subendo gol per un errore individuale. La squadra ha valore e può emergere e raccogliere più di quanto raccolto fino ad ora.

Mi rammarico per le occasioni sciupate, c’è poca cattiveria sottoporta e  spesso la squadra si specchia in se stessa consapevole di avere grandi qualità. Nella ripresa il mister ha cambiato modulo, purtroppo gli attaccanti stanno realizzando poco rispetto la mole di gioco prodotta. Donnarumma l’anno scorso ogni palla che toccava andava in porta e quest’anno gli dice male. Ma Alfredo ha qualità e vedrete ritornerà sui suoi livelli. Abbiamo giocato con l’Entella che veleggia in posizioni alte di classifica, mettendola sotto e concedendo poco. Settore giovanile? Ci stiamo lavorando. Sei anni fa non esisteva più il calcio a Salerno, stiamo ricostruendo una prima squadra importante e le cose si stanno vedendo e lo faremo pure per il settore giovanile.”  Lotito poi ritorna nuovamente sul match di oggi. “I giocatori sono rammaricati per non aver vinto la partita dopo un salvataggio sulla linea, un palo e altre occasioni. Menichini era un po’ fortunato, vinceva le partite. Napoleone diceva “Meglio un generale fortunato che bravo”, aggiungo “Non ha senso fare un’ottima operazione se poi il paziente muore. Giochiamo bene, Sannino adatta la squadra all’avversario, ma se produci e non segni vale zero. Il totale è un gol fatto, uno subito, un solo punto e tanto rammarico”.

Consiglia