«L’opposizione è inesistente a Salerno, forza seria schiera il meglio contro De Luca»

Scritto da , 1 marzo 2018
image_pdfimage_print

di Brigida Vicinanza

Un’opposizione a Salerno che non esiste, completamente “assorbita” dal sistema di potere deluchiano. Dure parole quelle di Isaia Sales, ex sottosegretario di Stato, presente all’incontro a Salerno per un convegno dal titolo: “Dal sistema Salerno al sistema Campania”. L’evento, organizzato dai giornalisti Andrea Pellegrino e Marta Naddei e fortemente voluto dal già senatore Andrea De Simone, ha avuto come tema principale il sistema salernitano o meglio il sistema deluchiano. Lo spunto è stato preso dall’ebook dei due giornalisti, per poi attraversare tutte le vicende che si sono susseguite negli anni deluchiani fino alle ultime che hanno coinvolto l’ex sindaco di Salerno in veste di Governatore della Regione Campania, dando uno sguardo soprattutto all’inchiesta di FanPage sullo smaltimento dei rifiuti. Tanti gli ospiti in sala, ma anche quelli seduti dietro al tavolo, tante le esperienze che si sono intrecciate tra le parole di chi ha vissuto, in un modo o in un altro, gli anni di quel “sistema totalitario” di cui ha parlato proprio Sales: “Un sistema totalitario in democrazia, si viene a creare nei comuni cosiddetti medi, dove tutto può essere controllato perchè tutti si conoscono – ha sottolineato Sales – ma i sistemi totalitari si affermano soprattutto quando non esistono i contropoteri forti che possono sconfiggere quest’ultimi”. Un dito contro quegli “antagonisti” inesistenti che a Salerno vengono completamente assorbiti dal sistema, figli di una politica clientelare che vede nello “scambio di favori” un meccanismo che funziona. Ed è questa la tecnica “De Luca” che molti negli anni hanno provato a sconfiggere, senza risultato perchè “nessun leader di centrodestra o della cosidetta opposizione ha avuto mai il coraggio di candidarsi contro De Luca, persino Lettieri è amico di De Luca e nemmeno il Movimento 5 stelle ci è riuscito a creare una buona opposizione qui – ha sottolineato Sales – non si è capito se perchè non ha potuto o non ha voluto. Se metti un Roberto De Luca come assessore, poi dall’altra parte devi schierare il meglio”. Poi Sales ha concluso: “Se coinvolgi chi vuole fare opposizione non la fai per davvero. Ma questo sistema è cominciato a cadere quando sono entrati i figli in politica. Ma c’è un giudice a Salerno? O sono tutti amici? Qui si è superato qualsiasi limite di decenza”

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->