Lombardi (Ance), ok accelerazione ma troppi squilibri

Scritto da , 10 maggio 2014

“E’ certamente un segnale positivo l’accelerazione della spesa dei fondi strutturali nella seconda parte del 2013. Significa che si sta facendo un buon lavoro a livello regionale sul fronte dell’efficientamento e del monitoraggio delle procedure”: e’ il commento del presidente dell’Ance (Associazione nazionale costruttori edili) di Salerno, Antonio Lombardi, ai dati sui fondi Ue in Campania. “Va, comunque, evidenziato un quadro complessivo – continua Lombardi – purtroppo ancora negativo che pone in discussione l’effettiva capacita’ di spesa entro il 2015 con il rischio piu’ che concreto di non riuscire ad immettere nel tessuto dei territori le rilevanti somme attivabili. Il 13 per cento di spesa erogata e’ un dato che da solo rende chiara la situazione nella quale siamo venuti a trovarci in una fase del ciclo economico che ha penalizzato gravemente l’intera filiera delle costruzioni: un ambito produttivo che sconta, quindi, piu’ degli altri, alla luce delle dinamiche di investimenti pubblici nel segmento cruciale delle infrastrutture, la brusca decelerazione di questi ultimi anni”. “Ne’ possono passare sotto silenzio – conclude Lombardi – gli squilibri territoriali sia dal punto di vista della programmazione che dell’effettiva spesa, anche nella recente fase di accelerazione, tra l’area napoletana e le altre province. Non si tratta di una sterile ed inutile polemica, ma di una semplice constatazione statistica”.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->