Legali M5s, De Luca non puo’ avere incarichi pubblici

Scritto da , 3 luglio 2015
image_pdfimage_print

Vincenzo De Luca “non puo’ ricoprire alcuna funzione pubblica perche’ e’ ancora vigente un decreto di sospensione emesso il 23 gennaio scorso dal vice prefetto di Salerno dopo la condanna in primo grado per abuso di ufficio a carico dell’ex sindaco di Salerno”. E’ la linea degli avvocati Oreste Agosto e Stefania Marchese, legali del Movimento Cinque Stelle campano. Il provvedimento cui fanno riferimento e’ quello firmato dal vice prefetto di Salerno, Giovanni Cirillo, dopo la condanna per abuso di ufficio emessa in primo grado dal tribunale il 21 gennaio scorso nel processo per la realizzazione di un termovalorizzatore, “ancora vigente in quanto e’ soggettivo e personale”. Tre giorni dopo quella sospensione, il 26 gennaio, i legali di De Luca presentarono un ricorso al tar di Salerno sollevando una eccezione di incostituzionalita’ della legge Severino, chiedendo l’emanazione di un decreto monocratico nelle more dell’udienza collegiale; lo stesso giorno del deposito del ricorso, il Tar reintegro’ De Luca con un provvedimento cautelare. Il 19 febbraio i legali di De Luca decisero di rinunciare alla discussione di merito del ricorso presentato, perche’ la sospensione prefettizia a loro avviso era venuta meno dopo la decadenza pronunciata dal Corte di Appello di Salerno il 3 febbraio per l’incompatibilita’ di De Luca con la carica di viceministro durante il governo Letta. “Il decreto presidenziale di ieri del tribunale di Napoli – sostiene Agosto – non abilita il presidente a svolgere le sue attivita’ perche’ la sospensione per 18 mesi di De Luca e’ ancora vigente e vale per la sua persona”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->