Le “volontarie” sovvenzioni della Alphacom Italia

Scritto da , 10 Ottobre 2020
image_pdfimage_print

Altre intercettazioni, definite compromettenti dagli inquirenti, sono quelle tra Massimo Cariello e i fratelli Birolini della Alphacom Italia srl che hanno un’opoficio ad Eboli per la trasformazione e conservazione di prodotti agricoli. In particolare a destare i sospetti degli investigatori sono due bonifici effettuati dalla società a favore di Ramon Taglietti (3000 euro) e dell’associazione musicale Musical sud (3050 euro). La Alphacon successivamente riceve delle fatture di 6100 euro e di 3.050. “Tutto ciò che vi era dietro tali fatture non era dietro tali elargizioni, non era provato” scrivono gli inquirenti.Sovvenzioni, che i fratelli Birolini, sentiti dai magistrati, affermano di aver effettuato liberamente e non perchè indotti da un sindaco che abusava della sua qualità. Inoltre gli stessi specificavano che tali sponsorizzazioni erano compiute, pur su richiesta, solo per ingraziarsi un tessuto sociale nel quale volevano inserirsi, quali imprenditori lombardi che operavano sul territorio campano per la propia azienda. Anche Birolini aveva presentato istanza tesa ad ottenere il rilascio del permesso a costruire al fine di realizzare un capannone rurale per la lavorazione di prodotti agricoli. La zona interessata ricadeva in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico e zona agricola. Ma il capannone non doveva servire ad attività agricole o complementari alla coltivazione dei fondi. In effetti il capannone aveva finalità commerciali e non certamente di trasformazione di prodotti agricoli. Per cui è stata disattesa la norma invocata nella realizzazione

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->