Le principali istituzioni scientifiche e le loro invenzioni.

Scritto da , 1 giugno 2015

Il wired Next Fest è un festival di tre giorni, organizzato da Wired Italia, famoso sull’innovazione in tutti gli ambiti culturali.

Dal 22 al 24 maggio, dalle 10 e sin a chiusura, una mostra al Museo di Storia Naturale di Porta Venezia , illustrerà le nuove soluzioni e gli scenari del futuro.

Vediamo con cosa ci stupirà la tencologia italiana :

Il laboratorio di ricerca e sviluppo Airmovie Lab, che lavora alla realizzazione di Aeromobili a Pilotaggio Remoto sicuri, ha progettato un drone interamente in legno, Prodigy Racer, piccolo aeromodello ad eliche protette particolarmente adatto per competere nella nuova disciplina degli sport aereomodellistici, Fpv Racing.

L’istituto di Genova, proporrà le sue ultime novità in robotica umanoide applicata alla riabilitazione motoria, di tecnologie fotovoltaiche e di produzione dell’idrogeno e di tecniche di microscopia.

I tecnici dell’Istituto di BioRobotica della Scuola superiore Sant’Anna di Pisa saranno presenti con due prototipi di robot indossabili. Il primo è Apo (Active Pelvis Orthosis), assistente di camminata per le in persone con difficoltà di deambulazione.

HX è invece un prototipo sperimentale di esoscheletro, che emula prese funzionali su pazienti che hanno perso la mobilità delle mani. HX è pensato per essere accompagnato ad una carrozzella, dove sono nascosti motori e logica di controllo. Sarà mostrato montato su una mano finta, indossato dal vivo dal personale dello stand.

Pegaso, Fit for Future, è un progetto europeo, coordinato dal Dipartimento di Design del Politecnico di Milano e gestito dalla Fondazione dell’ateneo, che mira a sensibilizzare i giovani a condurre uno stile di vita sano ed un’alimentazione corretta, e per farlo si avvale di attività di engagement studiate per sfidare i ragazzi su un terreno comune: i videogiochi, i social networks e gli smartphone.

Infine i Lego, , sarà presente a Milano con il set Mindstorms EV3, che dimostrerà quanto è semplice creare e comandare un robot fatto da tanti mattoncini Lego che cammina, parla e agisce, a curare l’esibizione Valter Padovan, appassionato Lego e amante di tecnologia e robotica.

 

di Letizia Giugliano

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->