Le ha fatto mancare il respiro fino ad ucciderla: Iolanda morta soffocata

Scritto da , 26 Giugno 2019
image_pdfimage_print

Di Pina Ferro 

E’ morta soffocata Iolanda, la piccola di otto mesi giunta cadavereall’ospedale “Um- berto I” di Nocera Inferiore nel corso della notte tra venerdì e sabato. Le mani del padre intorno al collo o schiacciamento del torace. Resta un mistero in che modo l’uomo che l’ha generata abbia ucciso quella figlia che pare non volesse. Voleva un altro maschio. Le ha fatto mancare l’aria fino a far fermare quel piccolo cuoricino. Fino ad ucciderla. I medici legali che hanno ef- fettuato l’esame necroscopico si sono trincerati dietro un no comment. Neppure il giorno dopo hanno voglia di commantare l’atroce ed assurda morte della piccola di appena ottomesi. Soffocato e maltrattata fino al decesso. Questa mattina, intanto nella casa circondariale di Fuorni, avverrà la convalida dell’arresto di Giuseppe Pas- sariello. Questi da domenico sera si trova nel penitenziario salernitano dopo essere stato sor-preso sui binari della sta- zione ferroviaria di Salerno. Gravissime le accuse a suo carico: omicidio volontario, maltrattamenti e omissione di soccorso. Ora resta al vaglio degli inquirenti la posizione della madre della bimba che al momento è solo indagata. Nessun provvedimento restrittivo è stato adottato a carico della donna che ieri mattina ha partecipato ai funerali della sua piccola Iolanda. Oa bisogna interrogarsi sulle responsabilità di questa morte assurda.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->