“Le giornate insieme a te per l’ambiente” di McDonald’s fanno tappa a Pontecagnano

Scritto da , 9 Ottobre 2021
image_pdfimage_print

Si terrà lunedì 11 ottobre a Pontecagnano Faiano l’iniziativa di McDonald’s “Le giornate insieme a te per l’ambiente”: una giornata dedicata alla lotta al fenomeno sempre più attuale del littering, ovvero l’abbandono di rifiuti nell’ambiente. Resa possibile anche grazie alla preziosa collaborazione con il Comune di Pontecagnano Faiano e Sarim, l’iniziativa è aperta a tutti i cittadini che potranno unirsi ai dipendenti dei ristoranti McDonald’s, coinvolti in prima persona nella pulizia del Parco Peter Pan. L’appuntamento, per chiunque voglia dare il proprio contributo, è previsto per le ore 10 presso il Comune di Pontecagnano Faiano. L’evento, presentato in conferenza stampa alla presenza del sindaco Giuseppe Lanzara, dell’assessore alla Cultura Adele Triggiano, di Luigi Snichelotto partner McDonald’s per le province di Salerno e Potenza, si caratterizza per la sinergia virtuosa instaurata anche con Legambiente Campania, rappresentata dal direttore regionale Francesca Ferro. “Siamo sull’orlo di una crisi irreversibile. Una problematica che incide sulle nostre prospettive di vita – esordisce Luigi Snichelotto, partner McDonald’s per le province di Salerno e Potenza – È importante che ognuno faccia la sua parte nella difesa dell’ambiente: una sensibilità nuova già molto radicata nei giovani. Siamo onorati di questa nuova sinergia instaurata con Legambiente Campania, oltre ai Comuni. La campagna McDonald’s “Le giornate insieme a te per l’ambiente” prosegue con successo, partita a Milano lo scorso giugno in 100 città italiane. Avevamo previsto due appuntamenti tra Salerno centro e Potenza, invece siamo già al quarto e in via di definizione un quinto a Giffoni Valle Piana. Siamo pronti ad accogliere fino a fine ottobre le esigenze che le amministrazioni ci sottoporranno per ripulire le aree esposte al fenomeno del littering”. Un lungo excursus, quello delineato da Snichelotto, rispetto al climate change e ai disastri ambientali che mettono a rischio la vita del Pianeta. “Bombe ecologiche di tutti i tipi, dall’inquinamento del mare a quello dei territori, allo scioglimento dei ghiacciai, all’innalzamento della temperatura terrestre, al nucleare di quarta generazione (in Europa esistono circa 123 centrali nucleari attive, anche ai confini dell’Italia), alla dismissione dell’utilizzo dei carburanti fossili a favore delle energie rinnovabili. Uno scenario che, nella sua interezza, è estremamente pericoloso. Per sconfiggere questo trend cosa si può fare? – si domanda Snichelotto – Deve mobilitarsi il cittadino. Tutti insieme dobbiamo reagire con responsabilità e pratiche virtuose tese alla salvaguardia del nostro territorio, del nostro mare, delle nostre acque, spesso inquinate d rifiuti in sospensione, da scarti e plastiche che impiegano centinaia di anni per disgregarsi. Una situazione drammatica in prospettiva. Cosa vogliamo lasciare alle prossime generazioni? Questa è la domanda che ci deve attanagliare e verso la quale prendere dei provvedimenti come collettività nazionale, internazionale, mondiale. Il futuro è nelle nostre mani. Dobbiamo consegnare ai nostri figli, ai nostri nipoti, un ambiente come il nostro, pulito e sereno. È la nostra missione per il futuro e per i giovani”. “Un’Amministrazione attenta ai temi ambientali e vigile sul territorio non può che vivere e condividere iniziative similari, che includono in un discorso di fitta filiera istituzionale ed imprenditoriale le buone pratiche e le belle risorse per Pontecagnano Faiano. Il nostro Comune è in prima linea per la salvaguardia della città e del pianeta – sottolinea il sindaco Giuseppe Lanzara – laddove ci saranno disponibilità e volontà di adoperarsi in tal senso, noi ci saremo, così rafforzando i molti servizi resi al territorio, fra cui un’ottima percentuale di raccolta differenziata, l’adesione al progetto Plastic Free, l’installazione di colonnine per la ricarica di auto elettriche e via discorrendo”. Una collaborazione con i territori locali che si intensifica, come evidenzia l’assessore alla Cultura, Adele Triggiano: “Siamo reduci da altre esperienze condivise con Mc Donald’s e tutte hanno avuto il meritato riscontro. Questo perché riteniamo sempre positiva e propositiva la collaborazione con gli altri enti, pubblici e privati. Continueremo pertanto la sinergia e ci apriremo alle miriadi di opportunità riservate a questo Comune, che insiste su una strada di solidarietà, innovazione, risposta concreta alle esigenze dei cittadini”. Sostenibilità e spazi pubblici vivibili sono l’obiettivo primario dell’amministrazione, che in pochi anni ha migliorato le proprie performance in termini di raccolta differenziata, attestandosi a percentuali dell’80%, con l’obiettivo diii migliorare. “Siamo entusiasti di questa sinergia con McDonald’s Salerno e Potenza. Da sempre noi cerchiamo di sensibilizzare le imprese per farci aiutare nel lavoro di sensibilizzazione verso i cittadini – afferma il direttore di Legambiente Campania, Francesca Ferro – Anche molti dei sistemi interni che le aziende adottano per la sostenibilità aziendale ci fanno ben sperare perché l’economia circolare esiste ed è reale. Va supportata adeguatamente ed oggi lo dimostriamo. Legambiente è sempre in prima linea: attualmente siamo impegnati nella 29esima edizione di Puliamo il Mondo con il coinvolgimento attivo di comunità, imprese, parchi nazionali e regionali in quest’opera di riqualificazione dei luoghi molto spesso abbandonati. Un’azione non solo di pulizia, ma di incontro, di aggregazione, per tornare a vivere gli spazi e i territori nella loro bellezza”. Pontecagnano Faiano è una delle 100 tappe nazionali che saranno coinvolte nel progetto, per il quale i ristoranti McDonald’s si faranno promotori del coinvolgimento di associazioni e cittadini, unendo le forze per un unico obiettivo: contribuire alla pulizia di parchi, strade, spiagge e piazze, a seconda delle esigenze specifiche di ogni Comune. Il fenomeno del littering, infatti, è un problema sempre più ampio che oggi crea disagi sia a livello di decoro urbano sia di inquinamento ambientale. Gettare un rifiuto a terra significa immettere nell’ambiente un oggetto che vi rimarrà dai 3 mesi, se di carta, a un secolo, se di plastica, con un impatto che deve tenere conto anche del fatto che in Italia la plastica non raccolta raggiunge le 500.000 tonnellate ogni anno. La maggiore densità di rifiuti abbandonati interessa i luoghi pubblici all’aperto: nei parchi italiani si trovano 4 rifiuti per metro quadro, mentre nelle spiagge si parla di 7,8 rifiuti ogni metro. In questo scenario, “Le giornate insieme a te per l’ambiente” si inseriscono in un percorso virtuoso verso la transizione ecologica che McDonald’s ha intrapreso ormai da diversi anni a partire dai suoi ristoranti, con un forte impegno in termini di Packaging e Waste & Recycling. Ne sono un esempio l’eliminazione della plastica monouso in favore di materiali più sostenibili, l’installazione di contenitori per la raccolta differenziata nelle sale e nei dehors, la collaborazione con Comieco per lo sviluppo di un nuovo sistema per garantire la riciclabilità del packaging in carta e la campagna di sensibilizzazione sulle corrette modalità di raccolta dei rifiuti rivolta ai consumatori dei ristoranti. Inoltre, attraverso questa iniziativa, McDonald’s rinnova la propria vicinanza ai territori in cui opera con i suoi oltre 610 ristoranti e l’impegno dei 140 licenziatari, imprenditori fortemente radicati nelle comunità locali.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->