Le Giornate Europee del Patrimonio

di Monica De Santis

E’ stata presentata ieri mattina presso la Soprintendenza di Salerno in via Tasso 46 il programma delle Giornate Europee del Patrimonio 2021. Tra gli appuntamenti inseriti nel ricco programma, segnaliamo quello di domenica 26 settembre alle ore 10,30 presso la Chiesa Santa Maria de Lama. L’evento programmato dalla Soprintendenza ABAP di Salerno e Avellino in collaborazione con il Comune di Salerno, il Touring Club di Salerno, l’Ordine dei Medici di Salerno, l’Associazione culturale FIDAPA sez. di Salerno, il Centro Contemporaneo delle Arti con sedi a Vallo della Lucania e Brera-Milano e con il Conservatorio di Musica “G. Martucci” di Salerno – rientra tra le attività che la Soprintendenza di Salerno e Avellino, il Comune di Salerno, l’Università degli Studi di Salerno e l’Ordine dei Medici di Salerno organizzano per la candidatura della Scuola Medica Salernitana quale Patrimonio immateriale dell’Umanità. In questa giornata si terrà la presentazione dell’innovativa Scuola Empatica, la cui nascita, nel Cilento Antico, ha determinato l’ipotetica formazione di un affascinante triangolo culturale con le due grandi Scuole della tradizione: la Scuola Eleatica e la Scuola Medica Salernitana. A partire dal 2020 infatti la storia del territorio salernitano – che vede nella Scuola Eleatica e nella Scuola Medica Salernitana due entità culturali di valore mondiale indagate e consacrate nel tempo dagli studi e dalla ricchezza dei temi e motivi che propongono – si arricchisce di una nuova scuola letteraria-artistica e filosofica: La Scuola Empatica, di cui ci parlerà il fondatore Menotti Lerro. Per l’occasione sarà inoltre presentata, nella Chiesa di Santa Maria de Lama, la mostra di poesia e aforismi visivi “Ritagli” di Menotti Lerro. L’esposizione delle opere continuerà successivamente, a partire dal 28 settembre fino al 10 ottobre 2021, presso l’ipogeo del complesso monumentale di San Pietro a Corte in Salerno. (Apertura dal martedì alla domenica / dalle ore 10,00 alle ore 18,30 – ultimo ingresso alle 18,00). La mattinata sarà impreziosita dalle note della Fisarmonica Classica di Luigi Gordano, allievo del Conservatorio di Musica G. Martucci di Salerno, che eseguirà il seguente programma: F.Angelis-Romance, A.Kusyakov-Sonata n.6, C.Franck-Pastorale Op.19, J.Strauss/A.Grunfeld-Soiree de Vienne. All’Archivio di Stato di Salerno la mostra di libri d’artista e di editoria d’autore per l’infanzia:  “Fila & Strocca”. In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2021, dal tema “Patrimonio culturale: Tutti inclusi!”, l’Archivio di Stato di Salerno effettuerà tre aperture straordinarie, a partire da domani, dalle 16.30 alle 20.30, e domenica 26 settembre dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.30), nel corso delle quali sarà possibile visitare la mostra di libri d’artista e di editoria d’autore per l’infanzia: “Fila & Strocca”. Il percorso espositivo, curato da Antonio Baglivo e da Vito Pinto, rappresenta un’importante occasione sulla partecipazione al patrimonio culturale estesa a tutti i cittadini, includendo ogni fascia d’età, gruppi etnici, minoranze presenti sul territorio e persone con disabilità. L’inaugurazione si terrà sabato 25 settembre 2021, alle ore 18.00, presso il Salone d’ingresso dell’Istituto. L’accesso sarà consentito nei giorni di apertura al pubblico dell’Archivio di Stato fino al 31 dicembre 2021 ai visitatori muniti di green pass. L’esposizione ha lo scopo di tracciare un percorso conoscitivo, per quanto possibile ampio ed esaustivo, intorno alle diverse metodologie di lavoro rispetto all’uso del testo scritto e del testo iconografico, nel settore dell’editoria dedicata ai bambini e ai ragazzi. Una mostra ricca, articolata in varie sezioni che mette a confronto, anche dal punto di vista storico, i temi nelle forme tradizionali e ampiamente diffuse, con momenti di pura sperimentazione linguistica e grafica. Un confronto che apre nuovi scenari e impone nuovi spunti di riflessione rispetto alla comunicazione con e per il mondo dell’infanzia e dell’adolescenza. Saranno esposti libri e opere-libro di scrittori e artisti di levatura internazionale quali: Gianni Rodari, Elsa Morante, Guido Gozzano, Bruno Munari, Enzo Mari, Luigi Veronesi, Toti Scialoja e tanti altri. A questi si affiancheranno con le loro opere-libro artisti e scrittori emergenti insieme ad alcune presenze straniere come Jim Dine, Damien Hirst, Yayoi Kusama e John Cage. Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano Il volo del Colibrì. Finissage della mostra “Dalla parte dei bambini. Nuove scoperte per nuovi racconti” Il 25 e il 26 Settembre il Museo Archeologico di Pontecagnano aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio 2021 (#GEP2021) con un ricco programma di attività che, come di consueto, prevede per la serata del sabato l’ingresso simbolico a 1 euro. Il tema scelto quest’anno a livello internazionale – “Patrimonio culturale: TUTTI inclusi” – rientra pienamente nella programmazione annuale del MAP che pone molta attenzione all’inclusione e all’accessibilità culturale, non solo fisica al museo, proponendo iniziative tese ad avvicinare all’archeologia e all’esperienza museale un pubblico sempre più ampio. Sabato 25 settembre, ore 19.30 – 22.30 Nella serata di sabato si svolgerà il finissage della mostra temporanea “Dalla parte dei bambini. Nuove scoperte per nuovi racconti” nel corso del quale sarà possibile partecipare ad una Conversazione e visita guidata con il prof. Carmine Pellegrino, del Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale dell’Università di Salerno, sul tema dei bambini nell’antica Pontecagnano. La serata sarà inoltre allietata dai commenti musicali dei giovani allievi del Centro Studi Musicali Harmonia di Luisiana e Antonella De Chiara. Ingresso al costo simbolico di 1 euro. Domenica 26 settembre, ore 9.30 – 13.30. La giornata di domenica sarà dedicata all’intrattenimento e al gioco divertente e istruttivo. I piccoli visitatori, infatti, potranno dedicarsi al GiOcaPicentia, il megagioco dell’oca da pavimento che ripercorre con riferimenti e domande divertenti la lunga storia di Pontecagnano. L’attività è adatta a bambini e ragazzi di età compresa tra i 6 e i 13 anni. Primo turno: ore 10,00. Secondo turno: ore 11,30. La prenotazione è obbligatoria da effettuare telefonando al n. 089/848181. Per l’ingresso al museo è obbligatorio essere in possesso del green pass, l’uso della mascherina, anche per i più piccoli, e il rispetto di tutte le prescrizioni previste dalla ormativa anti-COVID. L’ingresso al museo e la partecipazione alle attività sono gratuiti fino ai 18 anni. Per gli adulti è previsto il biglietto di ingresso al museo di 2 euro.