Le eccellenze di Oliveto Citra

Scritto da , 17 Dicembre 2018
image_pdfimage_print

A Oliveto Citra visita pastorale di S.E. Rev.ma Mons. Luigi Moretti, Arcivescovo Metropolita e Primate dell’Arcidiocesi Salerno-Campagna-Acerno. Organizzata da Don Luigi Piccolo, Parroco della Parrocchia Santa Maria della Misericordia, la visita ha avuto una veste differente in quanto S.E. Moretti ha avuto modo di incontrare i titolari e le maestranze di tre aziende di eccellenza del territorio: Meccanica BMR dei F.lli Coglianese, Artes Ingegneria e, infine, Ricambi Auto SMC della famiglia Calzaretta. Quando nel 2013 Papa Francesco ha pubblicato la sua prima esortazione apostolica con gli “Evangelii gaudium”, fa una sorta di ‘fotografia’ dell’attuale mondo globalizzato in cui si vive oggi e precisa “Così come il comandamento ‘non uccidere’ pone un limite chiaro per assicurare il valore della vita umana, oggi dobbiamo dire ‘no ad un’economia dell’esclusione e dell’inequità’. Questa economia uccide – per poi continuare – …grandi masse di popolazione si vedono escluse ed emarginate: senza lavoro, senza prospettive, senza vie di uscita. Si considera l’essere umano in sé stesso come un bene di consumo, che si può usare e poi gettare.” Anche quest’anno, il 1° maggio, Papa Bergoglio ha tweettato: “il lavoro è fondamentale per la dignità dell’uomo”. E’ stata su questa esortazione che Don Luigi Piccolo ha voluto indirizzare la visita pastorale di Mons. Moretti, facendo sì che potesse conoscere meglio alcune realtà di eccellenza dell’interland salernitano che permettono ai giovani del territorio di avere un lavoro dignitoso, e fargli conoscere anche una realtà prevalentemente imperniata su giovani che hanno dapprima lasciato il proprio territorio per studiare e specializzarsi, per poi ritornare nella propria terra creando nuove opportunità di lavoro per sé stessi e, di conseguenza, per altri giovani. “Sono molto contento di poter condividere qui questo momento – sottolinea soddisfatto Mons. Moretti – Devo dire che sono stato sorpreso di vedere tanti giovani; questo dà fiducia, ecco. Il fatto che oggi ci sia chi crea lavoro, sappiamo bene che il lavoro dà dignità alle persone, dà stabilità, dà la possibilità di programmare la vita, quindi, il fatto che siamo bombardati da ciò che è in crisi, il fatto di scoprire queste realtà che, invece, ci aprono alla fiducia. Sono veramente contento di queste visite. Questa è la dimostrazione che anche al sud ci sono eccellenze e quello che poi dovrebbe essere poi la condizione più generale: non rimanere l’eccezione ma diventare la norma, ecco, credo che questo sia la sfida vera. Io mi auguro che succeda perché ci sono tutti i presupposti che si possa vincere. Il Papa dice che quello che dà dignità non è lo stipendio è il lavoro, perché se tu hai il lavoro, hai tutto il resto; se ti fermi a cose che puoi rimediare così, non rispetti la tua dignità.” Ad accompagnare S.E. Moretti, anche Carmine Pignata, Sindaco di Oliveto Citra, che non ha mancato di esplicitare la gioia per questa visita pastorale: “Un gesto bellissimo di S.E. Moretti venire dentro al lavoro, in queste fabbriche che producono qui a Oliveto Citra che sono il fiore all’occhiello della nostra zona industriale. Questo significa che al sud è possibile fare eccellenza; quindi, non dobbiamo deprimerci ma dobbiamo guardare al futuro con ottimismo. Aggiungo che è evidente che il binomio formazione-azienda è fondamentale e su questo stiamo lavorando soprattutto sulla scuola di Meccatronica legata appunto all’Assteas; questo è ciò su cui naturalmente l’Italia deve investire di più: formazione e, subito dopo, lavoro.” Don Luigi Piccolo, alla fine delle visite, ha così sintetizzato questo momento particolare per le tre aziende di Oliveto Citra: “Oggi ho voluto, come parroco di Santa Maria della Misericordia, una visita pastorale diversa, o meglio, originale. La visita pastorale fu concepita come un momento di scambio tra il Vescovo e il territorio e io mi sono fatto questa domanda ‘Il vescovo non fa mancare la sua presenza nelle nostre liturgie ma dove vive la gente? Questi giovani che stano lavorando, dove vivono? Dove sono? Cosa fanno? Quale è l’urgenza centrale di questo momento? Ho pensato: il lavoro.’ Queste aziende che abbiamo visitato sono piene di giovani: sono l’orgoglio di un territorio che non molla. E ci dicono di una presenza della Chiesa reale, proprio come testimonianza, come ci sta insegnando Papa Francesco, rimarcando su quest’aspetto: una Chiesa per l’uomo. Tutti i documenti del Papa lavorano in questa direzione. La gioia avuta questa mattina dalle aziende e dal Vescovo nasce proprio da questo. San Carlo Borromeo concepì l’idea della visita pastorale in questo senso, un modo per bussare al cuore dell’uomo reale.”

Cinthia Vargas

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->