Le benemerenze del Coni per un anno di successi

Scritto da , 18 dicembre 2012
image_pdfimage_print

Spettacolare successo nella serata di ieri al Salone Bottiglieri della Provincia di Salerno presso il quale si è svolta la consegna delle benemerenze  provinciali CONI, nella scenografica cornice di pubblico accorso per assistere alla consegna dei premi che avviene come da tradizione a fine anno. Presenti per l’occasione S.E. Gerarda Maria  Pantalone Prefetto di Salerno, l’Ass.re Pina Esposito della  Provincia di Salerno, il Dott. Antonio De Iesu Questore di Salerno, il Dott. Matteo Casale Presidente Corte di Appello di Salerno, il Dott. Ettore Ferrara Presidente Tribunale di Salerno, il Gen. Salvatore De Benedetto Comandante Provinciale Guardia di Finanzia, il Col.Mario Carusi Abbamonte      Capo Centro Documentale E.I. Salerno e l’Ing. Paolo Moccia Comandante Provinciale VV.F. C’è grande soddisfazione da parte del Comitato Provinciale Coni per la eccezionale  partecipazione in una manifestazione prettamente sportiva che ben svolge il ruolo di chiusura per un anno sportivo così ricco di emozioni come lo è stato il 2012. Forte è stata la testimonianza del Prefetto di Salerno che ha evidenziato la  valorizzandone  delle attività sportive, in grande sinergia istituzionale con quanti operano e vivono lo sport che è stata sin dall’inizio del progetto portato avanti dal Presidente del Comitato Provinciale CONI Gugliemo Talento, l’obiettivo cardine da perseguire con grande determinazione. Proprio il Presidente del Comitato Provinciale CONI nell’evidenziare ancora una volta l’intenzione di non proseguire ulteriormente il proprio cammino alla guida del CONI di Salerno alla luce del poco chiaro proponimento del vertice afferma  : “Nel piacere di constatare  tanti risultati raggiunti  c’è in me grande amarezza alla luce del momento particolare che sta vivendo il nostro ente in virtù di una scelta demagogica e sciagurata messa in atto dal vertice. Come solito al vengono strumentalizzarti enti ed istituzioni per fini personali come testimonia la mancata proposta da parte del governo per i Giochi Olimpici di Roma trasformatasi poi misteriosamente in una riforma volta all’eliminazione dei comitati provinciali. Si è trasformato un piano concreto in una riforma contro il principio di sussidiarietà essendo improponibile che dal comune si possono gestire tutte le problematiche correlate al mondo dello sport ed è questa mancanza di chiarezza che mi lascia intravedere un futuro ricco di disfunzioni. La mia intenzione è di non continuare la guida del Comitato Provinciale nonostante l’indescrivibile soddisfazione per il lavoro svolto ma la mia intenzione ed il mio obiettivo di uomo sportivo che viene dalla base è quella lavorare al fine di eliminare dal sistema sportivo  chi del CONI ne ha fatto una motivazione di vita soprattutto a livello economico personale”.  Questi i premiati. A Eugenio Libertino, Sossio Pezzullo e Aida Rienzi saranno assegnati i Premi alla memoria. Questi gli altri premiati: Claudia Mandia e Giovanna Tortorella, Fernando Zappile, Vincenzo Mancuso, Giovanni De Luca; i dirigenti Luigi Landolfi, Alfredo Salati e Andrea Gargano; gli atleti Gennaro Motta, Giancarlo Trapanese e Angelo Vicinanza; gli ufficiali di gara Vittorio Giorgi, Biagio Pepe, Rosa De Domenico; i tecnici Bruno Giordano , Gerardo Del Guacchio, Antonio Savino; le società Club Scherma Fisciano, Atletica Vis Nova Salerno, Dirty Dancing School Agropoli; i responsabili degli enti di promozione Salvatore Barone (CSI), Sabato Delli Bovi (AICS), Cristina Miceli(Libertas). Per i?GIochi della Provincia sono stati premiati Liceo Scientifico “A. Gatto”  Agropoli, Liceo Scientifico “E. Medi”   Battipaglia, Liceo Scientifico “A.Genoino”  Cava de’ Tirreni, Liceo  Scientifico “B. Rescigno”  Roccapiemonte, Liceo Scientifico “F. Severi”  Salerno, ITGC “E. Cenni”  Vallo della Lucania.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->