Le autoscuole diventano un terno al lotto

Scritto da , 28 settembre 2018
image_pdfimage_print

Fedele Di Nunno

Situazione insostenibile per le autoscuole in provincia di Salerno: mancano gli esaminatori e si pensa a modi alternativi per risolvere il problema. Il fatto è stato denunciato dal presidente del Consorzio delle autoscuole riunite, Antonio Anastasio, dopo il comunicato ricevuto dalla motorizzazione di Salerno e firmato dal direttore. «Stiamo vivendo una situazione come settore di autoscuole- commenta Antonio Anastasio- drammatica. La motorizzazione, come ci è stato detto, non ha esaminatori e ha ridotto le sedute d’esame alle autoscuole del 70% sulle richieste fatte. Sappiamo, invece, che ci sono esaminatori che non vogliono allontanarsi dagli uffici per sostenere gli esami esterni. Stanno creando un danno economico alle attività, innanzitutto, e di conseguenza noi a nostra volta al consumatore, a chi viene da noi per prendere la patente: gli precludiamo delle possibilità d’esame a chi scade il foglio rosa e loro sono costretti a rifare tutta la pratica, pagando altri soldi. Un segretario è andato a parlare con il direttore, ma ci sono tre associazioni di categoria: c’è l’Unasca, la Confarc e l’Unica, di cui sono responsabile provinciale. Il direttore della motorizzazione ha mandato un’email oggi rivolta a tutte le autoscuole, dopo l’incontro con il rappresentante dell’Unasca e con alcune autoscuole e ha deciso di dare due esami in più, ogni tanto, seguendo le estrazioni della ruota di Napoli. Dobbiamo aspettare la ruota di Napoli, il numero che esce ed in base a questo poi fare delle prenotazioni, in ordine di chi l’ha effettuata per primo». Infatti, si legge nel l’email inviata alle autoscuole: “Le procedure ed i criteri stabiliti dal Dirigente per la prenotazione delle sedute d’esame sono i seguenti: la seduta d’esame conterrà 6 candidati, un’autoscuola potrà prenotare 2 candidati nello slot dedicato, secondo un ordine casuale saranno individuate le autoscuole che inizieranno ad essere abilitate alla prenotazione […]. Pertanto, si descrive la modalità di scelta delle autoscuole che inizieranno a prenotare negli slot dedicati: si chiamerà XYZ il codice dell’autoscuola che inizierà a prenotare. Tale codice si conoscerà dopo l’evento dell’Estrazione del Lotto di oggi 27 settembre e si formerà con le seguenti modalità: si visionerà l’Estrazione del Lotto di oggi e si prenderanno in considerazione i primi quattro numeri estratti sulla ruota di Napoli […]”. Il presidente del Consorzio sta valutando la possibilità di indire uno sciopero affinché sia chiaro alla motorizzazione di Salerno quali siano i diritti di chi paga le tasse e svolge una professione che opera sulla sicurezza: «Stiamo pensando come Consorzio che rappresenta il 70% delle autoscuole in provincia di Salerno di indire uno sciopero, comunicandolo anche al Prefetto, e bloccare la motorizzazione. Non possiamo più sostenere né le spese dei dipendenti né possiamo dare risposte negative a chi viene a sostenere l’esame della patente. Il nostro è un esercizio professionale e di sicurezza stradale: noi facciamo sicurezza, non siamo commercianti. Quindi, vogliamo i servizi che noi paghiamo alla motorizzazione; perché paghiamo la motorizzazione per fare gli esami, per avere gli esaminatori in trasferta: noi paghiamo tutto. Devono iniziare a rispettare la nostra categoria perché non è possibile aspettare quando in tv ci sono le estrazioni del lotto per avere gli esami in più. A breve farò una riunione con tutte le autoscuole che fanno parte del mio consorzio per decidere una giornata di sciopero. Il direttore ci deve ricevere immediatamente e rettificare su questa email che ha inviato anche perché ne ha discusso con un segretario che oggi rappresenta soltanto 10 autoscuole».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->