Lavori per l’ascensore fermi, si dimette il direttore

Scritto da , 6 ottobre 2016
foto-vietri

Non c’è pace per il costruendo vettore meccanico di Vietri sul Mare. L’opera pubblica, che dovrà collegare Piazza Matteotti con la stazione ferroviaria, finanziata dalla giunta Caldoro attraverso l’accelerazione della spesa, resta ancora ferma al palo. Con tutti i disagi per la circolazione che ne conseguono. Lo stop appare poco chiaro. Non fosse altro che da mesi ormai non si muove foglia nel mentre la proroga concessa per la rendicontazione dell’intervento finanziato con fondi europei va verso la scadenza. A quanto pare, un imprevisto di tipo tecnico avrebbe fermato il cantiere con la conseguente approvazione di una variante. Ma ora c’è di più. Secondo una determina pubblicata sull’albo si apprende delle dimissioni del direttore dei lavori e coordinatore della sicurezza, architetto Carmine Spirito. Con la conseguente nomina di un nuovo responsabile. Si tratta dell’ingegnere Antonio Marano, attualmente responsabile (a contratto) del settore Edilizia ed Urbanistica del Comune di Vietri sul Mare. Marano, inoltre, dovrebbe essere lo stesso che ha prestato la sua consulenza tecnica per il progetto dei parcheggi di Piazza Matteotti. Intervento firmato, tra l’altro, anche da Roberto De Luca, secondogenito del governatore della Campania ed attuale assessore al bilancio del Comune di Salerno.

«I lavori del vettore meccanico oltre ad arrecare danni a Vietri sul Mare, al turismo ed alle attività commerciali vietresi – dice Davide Scermino, coordinatore cittadino di Forza Italia –   danneggiano tutta la costiera amalfitana. Un asse viario fondamentale viene bloccato dalla superficialità. L’amministrazione del sindaco Benincasa dovrebbe spiegare  a tutti i cittadini i motivi dello stop dei lavori. La trasparenza è un dovere».
Consiglia