L’Assocepi di Salerno diventa agenzia nazionale per il lavoro

Scritto da , 10 marzo 2018

Erika Noschese

L’Assocepi di Salerno diventa Agenzia Nazionale per il Lavoro. Lo annuncia il presidente di Federcomtur, il dottor Claudio Pisapia ed il presidente provinciale Beniamino Brancaccio. «Dopo un lungo percorso a favore delle Impresev dei Giovani e del lavoro siamo stati autorizzati dall’Anpal, l’agenzia nazionale Politiche Attive del Lavoro», hanno dichiarato Pisapia e Brancaccio, esprimendo grande soddisdazione in merito. Presso la Federazione provinciale di Cepi, AssocepiSalerno, è stato ufficialmente attivato il servizio di Agenzia per il Lavoro che, in collaborazione con la Uniconsul – ente di formazione accreditata – avranno il compito di aiutare le imprese guidati sia dai giovani che dalle donne ad accedere a tutte le politiche attive del lavoro direttamente presso i loro uffici. Nello specifico, l’AssocepiSalerno si occuperà di sgravi fiscali, incentivi, attività di formazione e recruting (selezione e reclutamento del personale ndr), oltre ad avviare al lavoro facendo da intermediari tra la domanda e l’offerta di lavoro. L’AssocepiSalerno si occuperà, tra le altre cose, del progetto Garanzia Giovani, un’offerta di lavoro per i giovani con un’età compresa tra i 15 ed i 19 anni che non studiano e non lavorano, offrendo loro un percorso personalizzato di formazione o un’opportunità lavorativa. Il bando di partecipazione sarà pubblicato, a livello regionale, entro la primavera 2018, dopo l’entrata in vigore in Italia il 1 maggio 2014. Le imprese che decideranno di appoggiare Garanzia Giovani, invece, potranno beneficiare di agevolazioni previste nelle diverse Regioni così da poter assumere giovani e godere del credito d’imposta per trasformare il rapporto di lavoro a tempo indeterminato. Ai giovani di età compresa tra i 15 ed i 25 anni, inoltre, saranno offerti contratti di apprendistato per la qualifica ed il diploma professionale, diploma di istruzione secondaria superiore ed il certificato di specializzazione tecnica superiore; per i ragazzi aventi tra i 18 ed i 29 anni, invece, potranno approfittare dell’apprendistato professionalizzante e l’alta formazione e ricerca mentre i lavoratori di qualsiasi età, assunti con contratto di apprendistato professionalizzante, potranno beneficiare dei percettori di trattamenti di disoccupazione. L’associazione dipone inoltre di una piattaforma per la formazione continua obbligatoria per i dipendenti, grazie alla quale le imprese aderenti possono assolvere agli obblighi con un contributo fino al 70%. Lo sportello Lavoro sarà attivo dal prossimo 5 aprile, il martedì e giovedì, dalle 9.30 alle 11.30.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->