L’arte del piano trio: Chihiro Yamanaka

Scritto da , 15 luglio 2015
image_pdfimage_print

 

La pianista giapponese inaugurerà la eccellente sezione jazz della LXIII edizione del Ravello Festival con l’anteprima europea del suo tour

Di OLGA CHIEFFI

Serata evento questa sera, alle ore 21,45 al Ravello Festival. Per la prima volta sul palco a getto sul nostro golfo, la pianista giapponese Chihiro Yamanaka con il suo European trio dedicherà al pubblico di Villa Rufolo l’anteprima europea del suo tour.“Somethin’Else tour 2015”. Una data esclusiva per Ravello dove la pianista si presenterà insieme alla sezione ritmica, dinamica e potente che l’accompagna in Europa da circa tre anni, composta dal batterista Mikey Salgarello e dal contrabbassista Aldo Vigorito. Chihiro Yamanaka è oggi considerata una delle pianiste più importanti della scena jazz contemporanea, acclamata anche negli Stati Uniti, con tredici dischi all’attivo con la prestigiosa Verve Records. Nativa di Tokyo ma residente a New York, negli ultimi anni ha effettuato concerti in Piano Solo, in trio e con Orchestra in jazz festival e sale tra i più importanti al mondo. Swing, ritmo, fender rhodes sparsi tra le pieghe dei suoi brani. Una giostra infinita di soluzioni musicali mai scontate e sorprendenti. Il tutto condito da una tecnica pianistica invidiabile e da uno stile impeccabile. Virtuosa, energica, swingante, muscolare, percussiva, Chihiro Yamanka è adusa incantare la platea con una tecnica sbalorditiva, uno stile jazzistico basato su volume altissimo, ritmi frenetici, armonizzazioni non usuali tendenti alla dissonanza. Chihiro, fisicamente minutissima, è un gigante sul pianoforte, e le sue mani percorrono i tasti con un vigore da lottatore di sumo. La mano sinistra tiene la base ritmica, la destra vola freneticamente sulla tastiera raggiungendo momenti in cui si arriva quasi al “corto circuito” che la pianista scarica facendo fare al braccio un giro all’indietro, per mezzo del quale sfodera la piena consapevolezza di sé, insieme con una perfetta padronanza dei propri mezzi, fino a rappresentare una specie di summa del pianismo moderno, classico e jazzistico. Non è un caso che sia una dei giovani musicisti più richieste dal ghota del jazz internazionale. Yamanaka si è esibita con importanti nomi del jazz, tra cui Clark Terry, Gary Burton, George Russell, Curtis Fuller, Ed Thigpen, Nancy Wilson, George Benson ed Herbie Hancock. Recentemente ha firmato per la leggendaria Blue Note Records.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->