L’arresto li salva dalla rabbia dei residenti a Torrione: presi mentre rubano motociclo

Scritto da , 7 maggio 2017

Tentano di rubare motociclo ma vengono scoperti e tratti in arresto. Le manette li salvano dalla rabbia dei residenti che hanno tentato di aggredirli. Due persone di nazionalità rumena sono state bloccate la notte scorsa, intorno all’una e trenta in via Posidonia a Torrione dagli Agenti delle Volanti giunti sul posto dopo una segnalazione giunta alla centrale operativa. I due stavano armeggiando in maniera sospetta su un ciclomotore parcheggiato sul marciapiede alle spalle di una pensilina dell’autobus quando, notati i lampeggianti, si sono dati alla fuga. Fermati e bloccati poco dopo grazie all’ausilio di un’altra Volante hanno opposto resistenza agli agenti cercando di svincolarsi con calci e pugni. Dal sopralluogo effettuato immediatamente i Poliziotti hanno accertato che il motociclo sul quale i soggetti stavano armeggiando presentava la catena anteriore spaccata con i fili smagliati al fine di avviarlo con un contatto all’impianto elettrico, ed inoltre il blocchetto di accensione risultava forzato dall’interno con la rottura del bloccasterzo. Il tutto accertava in maniera inequivoca il tentativo di furto, e per questo i due stranieri di nazionalità rumena, sono stati arrestati. Il proprietario del motociclo, avvertitto in seguito dalla Polizia, in sede di denuncia riferiva di avere parcheggiato il mezzo poco distante dal posto in cui era stato rinvenuto dove era stato trasportato probabilmente dai ladri per potere operare con il favore dell’oscurità. Al momento dell’arresto inoltre i due soggetti sono stati messi in sicurezza nelle autovetture di servizio, perché alcuni presenti si stavano accanendo contro gli stessi, lamentando che nell’ultimo periodo in zona si erano verificati diversi episodi di furto di motociclo.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->