Largo Plebiscito, “promesse elettorali”

Scritto da , 24 Giugno 2021
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Non sembra aver sortito l’effetto sperato l’incontro tenutosi martedì sera tra l’amministrazione comunale e i residenti di Largo Plebiscito per cercare di risolvere la problematica della sosta selvaggia, soprattutto nei fine settimana. L’assessore all’Urbanistica e la Mobilità Mimmo De Maio ha infatti ipotizzato di ampliare la Ztl con la pedonalizzazione di via Botteghelle. Soluzione, questa, che il comitato Centro Storico sembra non condividere, parlando di “promesse elettorali” senza alcuna soluzione per i cittadini salernitani. “Temi (condivisibili o meno) che sono sul tavolo da anni e a fine legislatura non avremmo voluto sentirci fare l’ennesima promessa, ma sentire un resoconto puntuale, anche problematico – perché sappiamo che risolvere i problemi non è mai semplice – di cosa di concreto è stato fatto in questi cinque anni per cercare di arrivare a questi risultati – hanno dichiarato i membri del comitato – Ma non è stato fatto nulla, siamo saltati da una promessa elettorale ad un altra promessa elettorale. Non concordiamo poi con l’analisi fatta dall’assessore per cui il problema della sosta selvaggia a Largo Plebiscito è culturale dei cittadini: certo è anche culturale, ma se non crei le condizioni per una mobilità alternativa all’automobile e non contrasti certi comportamenti i cittadini non possono cambiare le proprie abitudini, e questa è tutta e solo responsabilità e mancanza dell’amministrazione”. Intanto, il Comune ha da pochi mesi dato incarico per la redazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile: “A nostro avviso questo è il quadro entro il quale affrontare in modo organico tutte le problematiche di mobilità e parcheggio che affliggoo il centro storico e la città intera – hanno aggiunto dal comitato – Il Pums pretendiamo che venga elaborato con l’attivo coinvolgimento di tutti i cittadini e i portatori di interessi, perché le soluzioni calate dall’alto inevitabilmente non funzionano”. Presenti all’incontro anche i membri del comitato Territoriale Salerno Mia e il collettivo Blam. “È stato un incontro interessante fatto di ascolto, possibili soluzioni, informazioni e confronto su diversi temi legati al parcheggio selvaggio, strisce blu, posti auto per i residenti, ztl ed altro – hanno detto i membri del comitato territoriale – Un confronto interessante da ripetere per costruire insieme, di sicuro non ci si aspetta un cambiamento dalla sera alla mattiana ma si spera in basi concrete per un domani vicino”. Dal confronto è emersa la necessità di una serie di incontri pro-attivi continuativi con i vari Assessori del Comune per costruire un dialogo aperto ad una visione della città che appartenga a chi la vive per aprire le braccia a chi la vuole respirare”. Un incontro voluto anche dalla consiglira Sara Petrone che, in più occasioni, si è fatta promotrice delle istanze dei residenti del centro storico, sul fronte soprattutto dei rifiuti. Intanto, già nei prossimi giorni dovrebbe essere applicata la Ztl, dopo le numerose polemiche e segnalazioni di queste settimane

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->