Largo Plebiscito potrebbe diventare Ztl

Scritto da , 14 Giugno 2021
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Sosta selvaggia in largo Plebiscito. A provare a correre ai ripari è proprio l’amministrazione comunale di Salerno, guidata dal sindaco Vincenzo Napoli che, di concerto con il corpo di Polizia Municipale, ha disposto un’intensa attività di controllo proprio per contrastare il fenomeno del parcheggio selvaggio, più volte oggetto di denunce e segnalazioni anche da parte dei residenti della zona che lamentavano l’impossibilità di far ritorno alle loro abitazioni o l’impossibilità, per i mezzi di soccorso, di poter passare, in caso di emergenza. Numerose le contravvenzioni elevati: i caschi bianchi hanno infatti disposto la rimozione di ben quattro autovetture che impedivano l’accesso preso le case. Al momento, come anticipato dall’assessore all’Urbanistica e la Mobilità nonché vicesindaco di Salerno Mimmo De Maio, l’amministrazione comunale sta valutando l’ipotesi di estendere la ztl, ovvero zona a traffico limitato, fino all’incrocio con Piazza Porta Rotese e si sta approfondendo il progetto di riqualificazione di Largo Plebiscito con risagomature dei marciapiedi per consentire una più corretta definizione dei flussi veicolari. “Largo Plebiscito sarà la nuova porta del centro storico alto – ha dichiarato l’assessore De Maio – La Chiesa dei Morticelli, con i lavori di restauro complessivo che partiranno a breve grazie all’azione del collettivo Blam, diventerà il “portierato” per l’intero rione”. Da tempo, infatti, i residenti della zona segnalano all’amministrazione comunale il caos dei fine settimana in Largo Plebiscito a causa della sosta selvaggia. Tra le ipotesi avanzate quella di installare paletti dissuasori proprio per impedire la sosta delle autovetture. Nelle prossime settimane potrebbe entrare in vigore la Ztl così da permettere l’accesso in quel tratto di strada solo ai residenti, autorizzati tramite apposito pass.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->