«L’antica fontana di Largo Campo in condizioni indecorose», i Figli delle Chiancarelle scrivono alla Soprintendenza

Scritto da , 18 Dicembre 2019
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Una delle fontane più belle della città di Salerno versa in condizioni indecorose. Lo denuncia l’associazione – nonché noto gruppo facebook – Figli delle Chiancarelle che, questa mattina, presenteranno una lettera alla Soprintendenza per i Beni Archeologici e Belle Arti e al Soprintendente Francesca Casule per portare alla loro attenzione la situazione di degrado in cui versa l’antica fontana di “Largo Campo”, da sempre attribuita a Luigi Vanvitelli. «E’ una delle fontane più belle di Salerno, forse la più bella, certamente quella più cara ai salernitani e ciò nondimeno versa in condizioni davvero indecorose, al punto che temiamo per la sua conservazione – scrivono i membri dell’associazione Figli delle Chiancarelle – Eppure, il bene è sottoposto a tutte quelle disposizioni del Codice dei beni culturali che imporrebbero al Comune di Salerno – che ne è proprietario – di assicurare la salvaguardia e il decoro». L’associazione attenziona poi Palazzo Genovese «ormai miseramente ridotto a mero supporto di discutibili illuminazioni natalizie», scrivono poi i Figli delle Chiancarelle che lanciano un appello al Soprintendente Francesca Casule affinché vada a constatare di persona «la fondatezza delle nostre preoccupazioni». Da qui, dunque, la richiesta di un intervento urgente per riportare agli antichi splendori l’antica fontana di Largo Campo, le cui modanature architettoniche appaiono seriamente danneggiate.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->