Landolfi scioglie le riserve: congresso provinciale del Pd il 18 gennaio

Scritto da , 8 gennaio 2014

Si terrà il 18 gennaio la prima assemblea provinciale – dopo le ultime primarie – del Partito democratico. Nicola Landolfi finalmente ha sciolto le riserve e per sabato 18 ha iscritto all’ordine del giorno l’elezione della nuova direzione provinciale e la commissione dei Garanti. L’appuntamento è alle ore 10,30 al Grand Hotel Salerno. L’organo direttivo sarà scelto su base territoriale, in relazione ai numeri e ai risultati del Congresso. Chiaro segno che con molta probabilità l’intenzione di Landolfi sia quella di lasciare fuori la componente di Enzo Pedace, suo competitor fino al ritiro della candidatura successivamente a specifiche denunce. Insomma si andrà verso una direzione completamente «renziana», composta da chi ha sempre creduto alla rottamazione e da chi ha spostato il progetto Renzi di recente. Quanto alla segreteria, invece, ancora nulla di fatto. Landolfi sul blog ci fa sapere: «La segreteria sarà un esecutivo di lavoro, non un organo politico, di persone nuove a questi compiti, chiamate dal Segretario a lavorare per il programma e per le iniziative politiche da farsi sui territori». Sui nomi l’unico certo è quello del consigliere comunale Ginetto Bernabò che potrebbe occuparsi di politiche sociali o enti locali mentre indiscrezioni vedono in pole il giovane Enzo Luciano, amico di Piero De Luca o ancora un rappresentante in quota Iannuzzi (si parla di Amabile padre o figlia). Per Nello Mastursi, invece, pare si profili un incarico regionale nella prossima segreteria che si comporrà dopo l’elezione (attraverso primarie libere) del segretario regionale.

(andpell)

Consiglia