Lanciano deferito, il Livorno torna ad allenarsi

Scritto da , 23 maggio 2016

Nuovo deferimento per il Lanciano che, attualmente impegnato nei play out, vede ulteriormente a rischio la permanenza in Serie B.
Una stagione non semplice e un finale altrettanto complicato per i frentani.

Un nuovo deferimento è stato annunciato dalla Procura Federale nei confronti della società abruzzese per la vicenda relativa al mancato pagamento degli stipendi a dicembre 2015.

Una vicenda che pare non aver soluzione e che potrebbe mettere a serio rischio la permanenza in Serie B della squadra.

Il Lanciano ha concluso questa stagione ottenendo il 19° posto (con annessi i quatto punti di penalizzazione). Nei prossimi giorni la squadra abruzzese dovrà disputare i play out, ma con l’ennesimo deferimento in arrivo la situazione potrebbe complicarsi. A goderne potrebbe esser il Livorno che ribadisce: “I play out ci spettano, vogliamo giustizia!”.
COMUNICATO FIGC SUL DEFERIMENTO DEL LANCIANO

“La società è stata deferita a titolo di responsabilità diretta per il comportamento posto in essere dal sig. Leone Luca e a titolo di responsabilità propria e diretta per non aver documentato alla CO.VI.SO.C. l’avvenuto pagamento, entro il termine del 16 dicembre 2015, delle ritenute Irpef e dei contributi Inps relativi agli emolumenti dovuti ai propri tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo per le mensilità di luglio, agosto, settembre e ottobre 2015”.

IL LIVORNO E’ TORNATO AD ALLENARSI.  Il Livorno è tornato ad allenarsi al centro Coni di Tirrenia. Il difficile, quasi impossibile, compito di Ezio Gelain sarà quello di far dimenticare per qualche giorno la partita di venerdì sera, rimanendo concentrati e lucidi fino al verdetto della giustizia sportiva che arriverà forse entro questa settimana, ma comunque entro il 4 giugno, quando si disputerà l’andata dei play out, che al momento è fra Salernitana e Lanciano.

Consiglia