L’addio a Claudio Roscia

Scritto da , 9 ottobre 2014

Avrebbe compiuto 77 anni a novembre, forte e vitale Claudio Roscia è morto in un ospedale di Milano dove era in attesa di un intervento chirurgico. Il male, questa volta, è stato più veloce, lasciando un grande vuoto tra chi lo ha conosciuto e gli ha voluto bene. Amava lo sport Claudio, lo amava visceralmente, senza distinzioni, senza specificazioni. Aveva tante passioni ed un solo, grande, cruccio: l’assenza a Salerno di un palazzetto dello sport. Da giocatore di basket ha fatto grande la Fiamma Salerno, da direttore sportivo ha lavorato con Ragusa, Paganese e Salernitana. Sopratutto a Pagani raccolse risultati eccezionali all’epoca della presidenza De Riso. Da opinionista televisivo si deve a lui con la trasmissione “speciale Calciomercato” lo sdoganamento delle trattative prima riservate solo ai quotidiani. Lascia un grande vuoto in chi lo ha conosciuto e voluto bene.
I funerali si terranno domenica 12 ottobre alle ore 08,30 presso la Chiesa di Santa Margherita nel quartiere Pastena.

La redazione di Cronache del Salernitano e il direttore Tommaso D’Angelo sono vicini alla famiglia Roscia per la scomparsa dell’amato Claudio

 

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->