«La vita ti mette a dura prova» l’ultimo post della neomamma suicida

Scritto da , 25 giugno 2018
image_pdfimage_print

Tragedia all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno: una giovane mamma di 26 anni si è uccisa dopo aver allattato il figlio Da quanto si apprende, la donna si era recata al sesto piano del reparto Tin per allattare il piccolo.

Subito dopo è uscita dal reparto e ha aperto la finestra sul ballatoio per lanciarsi nel vuoto. Nell’area erano presenti anche altre persone ma nessuna è stata in grado di impedire il gesto. La donna era in buone condizioni di salute, si ipotizza che il suicidio possa essere dovuto ad una depressione post partum.

«La vita a volte ti mette a dura prova – scriveva venerdì – Ma io e te come facciamo da tanti anni insieme, tenendoci mano nella mano, affrontiamo tutto con coraggio e andiamo avanti…sfidando ogni ostacolo!».

«Oggi siamo diventati genitori, la vita ci ha premiato e i miracoli esistono – continua il post – Benvenuto al mondo piccolo scricciolo di mamma e papà». Oggi la donna ha deciso di farla finita e si è lanciata nel vuoto

IL CORDOGLIO DELL’AZIENDA OSPEDALIERA

In merito alla tragedia verificatasi questa mattina nel Plesso Ruggi dell’AOU san Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno, la Direzione Strategica manifesta massima vicinanza alla famiglia della donna ed esprime cordoglio per l’immane dolore che l’ha colpita.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->