La Tartaglione tace sulle primarie

Scritto da , 11 gennaio 2015
image_pdfimage_print

Non un riferimento. Nemmeno un semplice accenno alle primarie. Alla vigilia dell’Open day dei circoli del Pd – a Salerno l’unico interessato sarà quello guidato da Angelo Caramanno a parco Arbostella – il segretario regionale del Partito democratico Assunta Tartaglione ha annunciato, tramite la pagina Facebook del partito, i contenuti della giornata di oggi, spiegata come grande momento di incontro con i cittadini. «Una grande occasione per confrontarci con i nostri concittadini sui problemi e sulle potenzialità della nostra Regione. Sarà occasione per i nostri parlamentari nazionali ed europei, per i consiglieri regionali, provinciali e metropolitani per far conoscere quanto il Pd ha fatto in Parlamento, in Europa, in Consiglio regionale e nei neo-eletti consigli provinciali e metropolitano. Questa grande mobilitazione dei circoli culminerà nell’assemblea di tutti i segretari di circolo della Regione nelle prossime settimane». Inoltre, saranno ricordate anche le vittime degli attentati terroristici avvenuti a Parigi. Insomma, si parlerà di tutto meno che della competizione interna, in previsione il prossimo primo febbraio, ma che allo stato attuale sembra già un lontano ricordo. Prosegue per la sua strada verso l’appuntamento di febbraio, uno dei tre candidati: Andrea Cozzolino. Per l’europarlamentare, infatti, la presunta decisione di annullare le primarie, potrebbe rappresentare, per il Pd, «un suicidio». Il candidato Cozzolino sempre sul social network Facebook si è poi rivolto ai suoi sostenitori, dando loro appuntamento al 16 gennaio per la grande manifestazione del Palapartenope: «la vostra determinazione, la vostra forza, la vostra passione sono commoventi, riscaldano la politica ed il nostro partito, diventato troppo freddo ed a tratti inospitale».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->