La Tartaglione convoca la direzione per il 3 ottobre: bufera nel Pd

Scritto da , 29 Settembre 2014
image_pdfimage_print

Una accelerazione improvvisa da parte della segretaria regionale del Partito Democratico, Assunta Tartaglione, fa esplodere la bufera nel partito campano. In queste ore le linee dei telefoni cellulari sono bollenti: Tartaglione ha infatti convocato per il prossimo 3 ottobre la direzione regionale del Pd. All’ordine del giorno c’e’ anche la scelta della data per le primarie. Una presa di posizione, quella della Tartaglione, che sara’ probabilmente contestata da molti big del partito. La scelta di accelerare viene infatti fatta risalire alla fretta di Vincenzo De Luca, alleato di ferro della Tartaglione e soprattutto del suo grande sponsor Mario Casillo. Secondo molti esponenti del Pd, il successo della “Fonderia”, che ha lanciato verso la candidatura per i “renziani” Pina Picierno e ha riacceso i riflettori anche su Andrea Orlando come possibile candidato unitario, avrebbe fatto perdere le staffe al sindaco di Salerno, che ora vorrebbe imprimere una accelerazione al meccanismo-primarie per non dare il tempo agli “antideluchiani” di organizzarsi. A proposito di antideluchiani: stamattina i vertici delle diverse componenti del partito che si oppongono al sindaco di Salerno si sarebbero incontrati per la seconda volta all’Hotel Terminus. Lello Topo, Andrea Cozzolino, Massimo Paolucci, Guglielmo Vaccaro, Stefano Graziano avrebbero discusso di come arginare da un lato la corsa di De Luca e dall’altra quella dei renziani capitanati da Francesco Nicodemo e Pina Picierno, galvanizzati dalla riuscita oltre ogni aspettativa della “Fonderia”, manifestazione alla quale, al contrario di quanto previsto (o forse sperato) da moltissimi esponenti del Pd, hanno partecipato in massa simpatizzanti, militanti e esponenti del partito.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->