La Supercoppa è azzurra. Il Napoli trionfa ai rigori

Scritto da , 23 dicembre 2014
image_pdfimage_print

Juventus-Napoli 5-6 dcr (1-1 al 90’ 2-2 d.t.s. ) Juventus (4-3-1-2): Buffon; Lichtsteiner (34′ st Padoin), Bonucci, Chiellini, Evra; Pogba, Pirlo (21′ st Pereyra), Marchisio; Vidal; Tevez; Llorente (1′ 2ts Morata). A disp.: Storari, Rubinho, Ogbonna, Pepe, Mattiello, Romagna, Coman, Giovinco. All.: Allegri Napoli (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Lopez (1′ 1ts Inler), Gargano; Callejon, De Guzman (1′ 2ts Jorginho), Hamsik (34′ st Mertens); Higuain. A disp.: Andujar, Colombo, Britos, Mesto, Radosevic, Luperto, Romano, Zapata, Bifulco. All.: Benitez Arbitro: Valeri di Roma Marcatori:5′ Tevez (J), 23′ Higuain (N), 1′ 2ts Tevez (J), 13′ 2ts Higuain (N) NOTE: Ammoniti: Higuain, Callejon, Albiol, Mertens, Ghoulam (N), Pereyra, Tevez (J) Rigori: (Rigore sbagliato) Jorginho (N), (Rigore sbagliato) Tevez (J), (Segnato) Ghoulam (N), (Segnato) Vidal (J), (Segnato) Albiol (N), (Segnato) Pogba (J), (Segnato) Inler (N), (Segnato) Marchisio (J), (Segnato) Higuain (N) (Segnato) Morata (J), (Segnato) Gargano (N), (Segnato) Bonucci (J), (Rigore sbagliato) Mertens (N), (Rigore sbagliato) Chiellini (J), (Rigore sbagliato) Callejon (N), (Rigore sbagliato) Pereyra (J), (Segnato) Koulibaly (N), (Rigore sbagliato) Padoin (J) DOHA. Alla fine fa festa il Napoli. Non sono bastati 120′ minuti a Doha: Higuain aveva risposto due volte a Tevez, sia nei 90′ regolamentari, sia allo scadere del supplementare. Poi dopo un’emozionante e a a tratti incredibile lotteria dei rigori fanno festa gli uomini di Benitez. Decisivo l’errore di Padoin. Parte forte la Juventus, subito in rete al 5′ grazie a un errore della difesa azzurra: David Lopez tocca indietro di testa, pasticcio tra Koulibaly e Raul Albiol e ne approfitta Tevez, che a tu per tu con Rafael non sbaglia. La Juve si rende pericolosa altre due volte (Tevez e Lichsteiner) ma è il Napoli ad avere le occasioni migliori. Sia nel primo tempo, con Hamsik (palo al 16′ su tiro deviato da Chiellini) e Higuain (respinge Buffon al 42′). La Juventus commette l’errore di accontentarsi, di rinunciare a giocare mentre il Napoli prende campo e soprattutto coraggio, trascinato da Hamsik. E così dopo le occasioni nel primo tempo anche nella ripresa il Napoli mette in difficoltà la Juve. Sia nella ripresa: prima spreca da buona posizione Callejon, poi il pallonetto di Higuain si ferma sul palo. È un campanello d’allarme per la Juve, che preannuncia il gol del pari. Decisivo in negativo anche il cambio effettuato da Allegri. Dentro Pereyra e fuori Pirlo invece di un irriconoscibile Arturo Vidal. E così arriva il pareggio del Napoli. Sempre Higuain, di testa, sfrutta il cross di de Guzmán e stavolta batte Buffon. Nei supplementari Llorente va vicino al gol con sinistro al 98′, poi Koulibaly salva sulla linea una conclusione di Vidal. Al 106′, però, è ancora Tevez a bucare Rafael con bel rasoterra. La Juve soffre nel finale e Higuain trova il pari proprio al 118′. Sbaglia Jorginho, poi sbaglia anche Tevez. Segnano tutti, si va a oltranza. Sbaglia Mertens, sbaglai Chiellini. Sbaglia anche Callejon ma Pereyra non punisce gli azzurri. Koulibaly spiazza Buffon e poi Rafael para il tiro di Padoin facendo esplodere la festa del Napoli di Benitez.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->