La Strasalerno contro il femminicidio

Scritto da , 20 ottobre 2013

E’ tornata la ‘StraSalerno Half Marathon’ con l’olimpionica Soumiya Labani tra i partecipanti alla diciannovesima edizione della manifestazione nazionale di corsa. La mezza maratona inserita nel calendario ufficiale della Federazione italiana di Atletica leggera, ha visto i partecipanti dividersi in due categorie: una agonistica di 21 chilometri, aperta ad atleti e società sportive provenienti da tutte le regioni d’Italia e l’altra dilettantistica non competitiva aperta a tutti (con due percorsi, di 3,5 e 10 chilometri).Tantissimi gli atleti, tesserati e non, che hanno partecipato alla competizione. Per molti non si è trattato solo di sport, ma anche di un’importante occasione per veicolare un messaggio contro il femminicidio. Gli atleti della Salerno Running Club  hanno indosseranno sulla loro canotta royal, ”un fiocco rosso, simbolo di protesta contro il femminicidio e la violenza sulle donne, per lanciare un urlo   contro la violenza”. L’evento sportivo è organizzato dall’A.S. dilettantistica atletica Vis Nova di Salerno in collaborazione con la Federazione Italiana di Atletica Leggera, con il patrocinio del Comune di Salerno e il patrocinio sportivo del CONI.

 

 

Consiglia