La sosta nel caos, “scatti” di protesta in via Fucilari

Scritto da , 28 novembre 2018
image_pdfimage_print

di Red.Cro.

Parcheggiare e fare l’automobilista onesto a Nocera Inferiore? Non si può. La Multiservizi, la società di proprietà del Comune che gestisce i parcheggi in città si preoccupa poco delle traversie degli automobilisti che per pagare il dovuto, non sanno come fare. I parcometri di una zona importante di Nocera Inferiore, quella di via Fucilari, a ridosso della zona pedonale dove la mattina si svolge il piccolo mercatino rionale sono tutti fuori servizi. O rotti, o pieni, o fuoriuso. Insomma chi parcheggia lungo quella zona deve rischiare di avere la multa per non aver esposto il ticket. Solo che il ticket non si sa dove farlo dato che i parcometri sono tutti fuori uso. E’ accaduto proprio ieri mattina con decine di automobilisti che hanno rischiato i verbali da parte degli ausiliari al traffico o dei vigili urbani per non aver esposto il relativo ticket per il pagamento della sosta. Peccato che non avrebbero potuto farlo a meno di non girare a piedi tutta la città e trovare un parcometro funzionante. In quel caso, però, la sosta sarebbe durata ore, anche se qualsiasi commissione poteva durare anche solo dieci minuti. Certo non è un bell’esempio di efficienza e gestione sana della sosta a pagamento. Oltretutto a perderci è proprio la Multiservizi. Alla fine gli automobilisti hanno desistito e hanno preferito rischiare un verbale piuttosto che fare il giro a piedi di Nocera Inferiore con il rischio di trovare anche altrove i parcometri fuori uso. Torquato, il primo cittadino, così solerte a bacchettare i comunali come mai non nota queste mancanze dei dipendenti della Multiservizi? E’ vero che il sindaco abita in centro e non ha bisogno di prendere l’auto per andare a lavoro o di parcheggiare, ma chi per lui dovrebbe vigilare, chi per lui dovrebbe far funzionare le cose, almeno ieri sembra essere andato in vacanza. A sentire molti negozianti della zona o automobilisti, però, sembra che l’andazzo vada avati da parecchio giorni. «Qui si è pronti ad aumentare le tasse, a dire che i cittadini fanno i furbi, ma poi i servizi sono peggio di quelli che si forniscono in Senegal con tutto il rispetto per la repubblica africana». I parcometri fuori uso, insomma, hanno provocato anche nervosismo e mancati incassi alla Multiservizi. Ma tanto per loro il problema non c’è. I soldi alla fine ce li rimette sempre il Comune e quindi i cittadini di Nocera Inferiore.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->