La Salernitana sfiora l’impresa a Perugia: al Curi è 1-1 strameritato

Scritto da , 19 marzo 2016

di Marco De Martino

PERUGIA. La Salernitana con una prestazione gagliarda strappa un punto più che meritato a Perugia avvicinandosi di un gradino alle dirette concorrenti per la salvezza e mostrando segnali importanti in vista del rush finale. Il Perugia era passato in vantaggio con Aguirre nell’unico tiro in porta effettuato, il pari è arrivato nel finale grazie ad un penalty realizzato da Coda. Nel recupero annullato un gol a Franco per offside che poteva valere l’impresa.

La Salernitana parte bene ma alla prima occasione capitola. Al 16’ Molina pennella un cross dalla sinistra apparentemente innocuo, sul secondo palo è appostato Aguirre che approfitta del mancato intervento in chiusura di Franco ed al volo batte Strakosha sul primo palo in girata volante. La squadra granata pur mantenendo il pallino del gioco costantemente non riesce a creare pericoli dalle parti di Rosati. Il portiere umbro deve sporcarsi i guanti per la prima volta al 39’ quando Bus con un’azione fotocopia a quella che gli consentì di segnare all’Entella lo impegna severamente. Dopo quattro minuti è ancora il rumeno a creare una opportunità da gol, ma il suo tiro a botta sicura è contrastato in maniera provvidenziale da Mancini. L’ultima emozione di una gara noiosa ed ancora una volta sfortunata per la Salernitana.

Nemmeno un giro di lancette nella ripresa e Bus ancora una volta va vicinissimo al gol presentandosi davanti a Rosati ma calciando sull’esterno della rete da posizione ravvicinata ma defilata. La Salernitana resta in costante pressione sui padroni di casa, dominando in mezzo al campo ma non riuscendo a trovare la giocata risolutiva. Menichini così si gioca le carte Nalini e Gatto, al posto di un difensore Tuia e di uno Zito stremato. E’ proprio l’esterno veronese, al minuto 68, a fallire l’ennesima chance di pareggiare sparando in curva un pallone servitogli alla perfezione in piena area da Donnarumma. Menichini a questo punto rompe gli indugi e manda in campo Coda. Dopo due minuti Milos, su cross di Nalini, interviene in maniera scomposta colpendo il pallone con il braccio in piena area umbra. Un rigore ineccepibile che lo stesso Massimo Coda trasforma con una botta alla destra di Rosati. I granata sono galvanizzati ed un minuto dopo Gatto impegna Rosati con un diagonale mancino che il portiere blocca a terra. All’81’ giunge il primo tiro del Perugia dopo il gol di Aguirre, lo effettua il neo entrato Zapata che per poco non sorprende nuovamente Strakosha sul proprio palo. Il Perugia spinge ed all’85’ è Ardemagni a mettere i brividi alla Salernitana con una rovesciata su assist di Zapata, ma la palla termina a lato. Al 91’ la Salernitana sfiora l’impresa come a Cesena: cross di Nalini dalla destra su punizione, Franco svetta più alto di tutti ed insacca ma Aureliano annulla su segnalazione del proprio collaboratore per fuorigioco. E’ l’ultima emozione della partita: la Salernitana coglie un punto prezioso a Perugia ma la sensazione è che dal Curi si sarebbe potuto tornare con l’intera posta in palio.

PERUGIA-SALERNITANA 1-1

PERUGIA (4-4-2): Rosati; Milos, Mancini (46’ Alhassan), Volta, Rossi; Guberti (63’ Della Rocca), Rizzo, Prcic, Molina; Ardemagni, Aguirre (77’ Zapata). A disp.: Zima, Monaco, Taddei, Fabinho, Bianchi. All.: Bisoli.

SALERNITANA (5-3-2): Strakosha; Ceccarelli, Tuia (53’ Nalini), Bernardini, Empereur, Franco; Moro, Odjer, Zito (59’ Gatto); Bus, Donnarumma (71’ Coda). A disp.: Terracciano, Trevisan, Bovo, Pestrin, Ronaldo, Tounkara. All.: Menichini

ARBITRO: Aureliano di Bologna (Bindoni –Oliveri. IV uomo: Piccinini)

MARCATORI: 16’ Aguirre, 74’ Coda (rig.)

NOTE: Spettatori seimila circa di cui duecento provenienti da Salerno. Ammoniti Ceccarelli, Gatto, Alhassan, Bernardini, Milos, Molina. Espulsi al 90’ Bonatti ed al 92’ Menichini entrambi per proteste. Recuperi 0’ e 4’

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->