La Salernitana sbrana l’Avellino: Coda e Improta tingono il derby di granata

Scritto da , 13 maggio 2017
Salernitana

di Marco De Martino

SALERNO. La Salernitana annichilisce l’Avellino nel derby dell’Arechi. Grazie alle reti di Coda ed Improta, entrambe nella ripresa, i granata regalano l’ultima gioia ai propri tifosi, mandando all’inferno i lupi che ora rischiano i play out per non retrocedere. Derby dominato dagli uomini di Bollini che sprecano tanto fino a trovare, grazie ad una magia del duo Rosina-Coda, la giocata risolutiva. Nel finale arrivano la rete di Improta che chiude i conti e il rosso a Bidaoui, oltre ai festeggiamenti sotto la curva sud del gruppo di Bollini.

L’avvio di partita da parte della Salernitana è subito arrembante, mentre l’Avellino resta rintanato nella propria metà campo pronto a ripartire. Il primo squillo arriva al 13’, quando Rosina, dopo una corta respinta di Lasik, ha l’occasione di battere di testa Radunovic uscito dai pali, ma il colpo di testa del trequartista termina di poco alto. Cinque minuti dopo sempre il mancino ha l’occasione di battere da pochi passi dopo una percussione di Zito, ma il suo piatto è debolissimo e Radunovic non ha difficoltà a bloccare. Al 27’ è sempre Rosina a creare problemi alla difesa irpina, con un taglio da destra a sinistra, ma la conclusione in diagonale manda la palla a sfiorare il montante alla sinistra di Radunovic. L’Avellino prova ad alzare il proprio baricentro, ma al 37’ giunge la chance più grossa del match per la Salernitana. Minala, dopo una bella azione corale dei granata, crossa al centro dell’area avellinese dove è appostato Sprocati, il quale batte al volo di piatto destro trovando però la miracolosa respinta di Radunovic in corner. La Salernitana è padrona del campo ma non riesce a pervenire al vantaggio nemmeno al 45’, quando Coda ci prova di testa da pochi passi trovando sulla sua strada ancora un Radunovic strepitoso. Si va così al riposo sul risultato ad occhiali che sta stretto ai granata.

Parte forte l’Avellino ed al primo di gioco della ripresa sfiora la rete con Castaldo il quale, sugli sviluppi di un corner, colpisce di testa sul secondo palo con Gomis che è bravo a coprire il suo palo ed a respingere. La risposta dei granata è affidata al 49’ a Coda il quale, dopo un perfetto uno due con Minala, si trova davanti a Radunovic senza però riuscire a superarlo con un tocco di destro. Al 54’ gli irpini hanno ancora una grande possibilità di portarsi in vantaggio con il neo entrato Bidaoui, subentrato a Verde, che si ritrova a tu per tu con Gomis dopo una punizione battuta rapidamente, ma il portiere granata è ancora prodigioso nel deviare coi pungi la battuta dell’ex Parma. Al 65’ finalmente la gara si sblocca: Rosina pesca con un lancio al volo Coda, il centravanti di prima intenzione gira di sinistro il pallone del vantaggio granata facendo esplodere l’Arechi. L’Avellino si riversa rabbiosamente nella metà campo granata. Al 78’ Migliorini ci prova di testa ma il pallone finisce di un soffio fuori. Gli irpini si sbilanciano ed inevitabilmente subiscono le micidiali ripartenze dei granata che all’89’ colpiscono a morte il lupo ferito. Coda lavora un buon pallone e trova in corridoio Improta il quale di piatto destro incrocia alle spalle di Radunovic. L’Arechi è una bolgia mentre i duemila di Avellino ammutoliscono. La Salernitana saluta la propria tifoseria con una splendida vittoria nel derby, gli irpini invece piombano in piena zona play out.

SALERNITANA-AVELLINO 2-0

SALERNITANA (4-3-3):  Gomis; Perico, Tuia, Bernardini, Vitale; Minala (65’ Improta), Della Rocca, Zito (88’ Bittante); Rosina (77’ Ronaldo), Coda, Sprocati. A disp.: Terracciano, Mantovani, Grillo, Busellato, Carrafiello, Donnarumma. All.: Bollini

AVELLINO (4-4-2): Radunovic; Lasik, Migliorini, Djimsiti, Perrotta; Verde (46’ Bidaoui), Omeonga, Paghera (58’ Moretti), D’Angelo (78’ Soumare); Ardemagni, Castaldo. A disp.: Lezzerini, Jidayi, Asmah, Solerio, Camara, Eusepi. All.: Novellino

ARBITRO: Pinzani di Empoli (Assistenti Prenna e Cecconi. Quarto uomo Viotti

MARCATORI: 65’ Coda, 89’ Improta

NOTE: Spettatori 13265, di cui duemila provenienti da Avellino. Ammoniti Paghera, Lasik, Minala, D’Angelo, Perico, Djimsiti. Espulso al 91’ Bidaoui per comportamento scorretto. Recupero 1’ e 5’

Consiglia