La Salernitana ritrova il sorriso e… Calil

Scritto da , 24 Marzo 2015
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

SALERNO. La Salernitana ritrova il sorriso e… Caetano Calil. Ieri pomeriggio alla ripreso degli allenamenti al campo Volpe il morale del gruppo granata era chiaramente alle stelle per l’impresa del Ceravolo ma anche per aver ritrovato il capocannoniere. Il brasiliano, fermatosi dopo il match con il Matera, ha risposto bene alle terapie a cui è stato sottoposto dallo staff sanitario granata e ieri ha lavorato regolarmente con il resto del gruppo. Una notizia davvero importante per di mister Leonardo Menichini, che però ora probabilmente gestirà diversamente il centravanti sudamericano. Dopo averlo rischiato contro i lucani, provocandogli una pericolosa ricaduta, il trainer sembra intenzionato a preservarlo contro la Reggina, magari portandolo solamente in panchina per utilizzarlo il caso di estrema necessità. D’Altra parte ora che Menichini ha appurato che Cristea si è integrato nel calcio italiano le soluzioni ci sono. Piuttosto mancherà qualche pedina in altre zone del campo, soprattutto in difesa. Questo pomeriggio infatti il giudice sportivo provvederà a squalificare per una giornata Maurizio Lanzaro, espulso a Catanzaro per somma di ammonizioni, e Michele Franco, che era diffidato e che al Ceravolo è incappato nell’ammonizione fatale. Con Alberto Bianchi e Luigi Pezzella che ieri hanno svolto lavoro atletico differenziato e che presumibilmente saranno ancora indisponibili, Menichini ha poche scelte su cui contare. Per fortuna il rientro di Colombo, che ha scontato il turno di squalifica, servirà ad occupare una delle quattro maglie del pacchetto arretrato. Le altre tre saranno appannaggio di Tuia, che scalerà al centro, di Trevisan e di Bocchetti, che fungerà da terzino sinistro. In panchina zero alternative, con il solo Penta, il giovanissimo della Berretti, come possibile alternativa. A centrocampo intanto potrebbe registrarsi il ritorno, contro la Reggina, di Favasuli dopo il turno di riposo concessogli da Menichini. Il ballottaggio con Bovo, autore di una prestazione in crescendo a Catanzaro, si trascinerà fino all’immediata vigilia del match contro gli amaranto. In avanti invece ci sarà l’imbarazzao della scelta, nonostante sia probabile l’assenza di Andrea Nalini, il quale ieri si è sottoposto a seduta fisioterapica a causa del perdurare dell’infiammazione al ginocchio che l’ha messo fuori causa già domenica scorsa. Con Negro, Gabionetta, Cristea in ottima forma e con Perrulli e Mendicino che scalpitano, la varietà di scelte è ampia per Menichini. Senza dimenticare naturalmente il rientro di Calil. In questo momento il borsino degli attaccanti vede in leggero vantaggio Negro, Gabionetta e Cristea, che contro i giallorossi di Sanderra hanno fornito le migliori risposte, sia in termini tattici che realizzativi. Non è da escludere però che nei prossimi allenamenti qualcosa potrebbe cambiare, anche dal punto di vista del modulo tattico da adottare. Ad ogni modo ci sarà tempo per determinare l’undici anti Reggina. Ieri intanto, come detto in precedenza, c’è stata l’immediata ripresa degli allenamenti. I calciatori impegnati nel match di Catanzaro come di consueto hanno svolto lavoro atletico mentre il resto del gruppo ha aperto la seduta con un riscaldamento tecnico seguito da un lavoro atletico e partita a campo ridotto. Questo pomeriggio, a partire dalle 15,30, si replica sempre al Volpe, sempre purtroppo a porte chiuse.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->