La Salernitana ritrova i gemelli del gol e torna alla vittoria

Scritto da , 11 marzo 2017

di Marco De Martino

SALERNO. Tornano a segnare i gemelli del gol e la Salernitana ritrova il successo. All’Arechi un modesto Brescia deve arrendersi alle reti di Massimo Coda, al dodicesimo centro stagionale, e di Alfredo Donnarumma, entrato poco prima dalla panchina. Una vittoria che vale doppio per i granata contro una diretta concorrente per la salvezza.

La Salernitana inizia a spron battuto ma attaccando senza isterismi. I granata collezionano tante opportunità potenziali ma nessun tiro in porta fino al minuto 22. Coda elude il fuorigioco e parte in contropiede; il centravanti entra in area dalla destra e scodella verso il centro dove l’accorrente Sprocati anticipa tutti ma il suo tiro a incrociare da distanza ravvicinata è troppo lento e Minelli può smanacciare in corner. Sugli sviluppi dello stesso, la difesa bresciana respinge corto, dal limite arriva Rosina ma il suo destro manda la palla alta sulla traversa. La risposta del Brescia arriva tre minuti dopo con Torregrossa che approfitta di un buco di Bernardini, conclude di destro ma Gomis blocca senza difficoltà. Ma la Salernitana è padrona del campo e al 28’ colleziona una doppia incredibile occasione prima con Rosina che non arriva di testa su cross di Sprocati e poi con Coda il cui sinistro a giro dal limite fa la barba al palo.

Ad inizio ripresa il Brescia sfiora la rete del vantaggio. al 47’ è Calabresi a mandare alto a porta vuota sugli sviluppi di un calcio di punizione. Sul capovolgimento di fronte Ronaldo, con una botta dai trenta metri, scalda le mani a Minelli. E’ il preludio al gol che arriva al 55’: cross a rientrare di Rosina che pesca Coda sul secondo palo il quale beffa con un tocco di suola Minelli in uscita disperata. Al minuto 79 il Brescia, riversatosi in avanti disperatamente, va vicinissimo al pareggio. Ronaldo perde palla a centrocampo innescando Coly che crossa sul secondo palo per Bonazzoli il quale, completamente solo ad un metro dalla porta, colpisce di testa a botta sicura ma Gomis risponde di piede da campione e sventa un gol praticamente fatto. Gol mancato, gol subito, stavolta la legge del calcio punisce le rondinelle. Tra l’84’ e l’85’ Donnarumma è prima croce e poi delizia: prima sbaglia il più falice dei gol aprendo troppo il piatto, poi sul corner che ne nasce di testa batte sul tempo tutti e firma il raddoppio. Il Brescia va in bambola e Blanchard un minuto dopo becca il rosso diretto per fallo su Coda lanciato a rete. Sulla punizione conseguente, il bomber sfiora il tredicesimo gol stagionale con uno splendido tiro a giro che sfiora l’incrocio. E’ il punto esclamativo ad una vittoria meritata ma sofferta per la Salernitana che finalmente può tornare a respirare in classifica.

SALERNITANA-BRESCIA 2-0

SALERNITANA (4-3-3): Gomis; Perico, Tuia, Bernardini, Vitale; Minala, Ronaldo (89’ Bittante), Zito; Sprocati (75’ Donnarumma), Coda, Rosina (63’ Della Rocca). A disp.: Terracciano, Schiavi, Joao Silva, Grillo, Luiz Felipe, Garofalo. All.: Bollini

BRESCIA (3-5-2): Minelli; Calabresi (62’ Bonazzoli), Romagna, Blanchard; Untersee, Dall’Oglio, N’Doj (78’ Sbrissa), Martinelli, Coly; Caracciolo, Torregrossa (71’ Ferrante). A disp.: Arcari, Lancini, Crociata, Prce, Mauri, Modic. All.: Brocchi

ARBITRO: Serra di Torino (assistenti Villa e D’Apice. Quarto uomo Nicoletti)

MARCATORI: 55’ Coda, 85’ Donnarumma

NOTE: Spettatori 8580. Ammoniti Calabresi, Coly, Martinelli, N’doj, Tuia, Ronaldo. Espulso all’87’ Blanchard per fallo su uomo lanciato a rete. Recupero 1’ e 4’

Consiglia