La Salernitana di Gautieri: corsa, ritmo e sacrificio

Scritto da , 24 maggio 2014

di Fabio Setta SALERNO. “Io alla Salernitana? Per rispetto a Gregucci non mi va di dare una risposta, non sono stato contattato da nessuno e lui è ancora l’allenatore della Salernitana”. Questo il Gautieri pensiero. Forse anche lui è rimasto scottato da una notizia uscita in anticipo sui programmi del club. Gregucci deve ancora incontrare la società e la settimana prossima dovrà dirigere altri tre allenamenti. Anche per questo dalla società non filtra nessuna conferma sull’arrivo di Gautieri. Fatto sta che in attesa dell’incontro di lunedì tra Gregucci e Lotito, l’ex Lanciano ha bruciato la concorrenza di Toscano, segnalato verso Crotone e aspetta solo la chiamata di Lotito e Mezzaroma per l’eventuale firma del contratto. Ma che Salernitana sarà quella di Gautieri. Dal 4-2-3-1 di Gregucci si passerà al 4-3-3. Allievo di Zeman, Gautieri, il cui vice a Salerno sarà il salernitano Cincione, predilige infatti questo modulo. E zemaniano è anche il modo di interpretare il calcio: ritmo, intensità, ricerca delle corsie laterali partendo dalla spinta dei terzini per finire con i guizzi degli esterni alti. L’allenatore ex Lanciano ha però dimostrato anche di essere pragmatico. Il 4-3-3 si trasforma a gara in corso. E quando non si può vincere, meglio non perdere: il suo Lanciano, infatti, è stata la compagine ad aver pareggiato di più nel torneo cadetto 2012-13. Ritmo, corsa e sacrifici. Qualità che lo stesso Gautieri ha. Soprattutto la voglia di sacrificarsi. Un valore imparato in famiglia, quando già a 14 anni lavorava da aiutante presso un pompa di benzina. O come i sacrifici fatti con la sua famiglia dopo il terremoto del 1980. E sacrifici chiederà sin dal primo giorno di ritiro ai giocatori, soprattutto ai più esperti come Foggia e Volpe che rappresenteranno il fulcro della nuova Salernitana. Con Pestrin, Gori e Scalise tra i sicuri confermati, Gautieri chiederà un esterno sinistro e un attaccante adatti al suo modo di giocare. Una nuova Salernitana che si presenterà ai nastri di partenza decisamente rinnovata. Nel silenzio la società sta operando. La settimana prossima potrebbe essere quella decisiva per le prime ufficializzazioni.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->