La Salernitana cola a picco a Cittadella, Sannino in bilico

Scritto da , 5 novembre 2016
sannino

di Marco De Martino
CITTADELLA. Tuia si fa cacciare, Perico sbaglia e Litteri ringrazia: il Cittadella senza particolari problemi si sbarazza di una Salernitana disarmante, messa malissimo in campo da Sannino che anche a gara in corso ci mette del suo. Al Tombolato finisce 2-0 per i veneti grazie alla doppietta dell’ex granata, arrivata dopo l’espulsione di Tuia al 37’ per doppio giallo. Gli unici sprazzi della Salernitana arrivano grazie a Donnarumma, messo in campo da Sannino a frittata già ampiamente fatta. E’ inevitabile che a questo punto la posizione del tecnico sia messa in discussione da una società che non può più restare a guardare in silenzio l’agonia lenta ed inesorabile della Salernitana.
L’inizio di partita è inevitabilmente condizionato dal terreno reso pesante dalla pioggia battente: tanti errori, molte mischie, nessuna azione pericolosa. Al 19’ il Cittadella va vicinissimo al vantaggio ma, su un cross di Arrighini che mette fuori causa l’intera difesa granata, Busellato anticipa in scivolata provvidenzialmente Valzania libero a centro area e pronto a battere nella porta sguarnita. La risposta della Salernitana non si fa attendere ed arriva cinque minuti dopo con un colpo di testa di Coda, dopo una pennellata di Improta, con il pallone diretto all’incrocio tolto dalla porta da un volo portentoso di Alfonso. Al 31’ ci prova Benedetti con una punizione mancina dai trenta metri, ma il suo tiro termina al lato, anche se di poco, della porta difesa da Terracciano. Poi il fattaccio: nel giro di cinque minuti Tuia incassa due gialli tanto sacrosanti quanto evitabili e i granata restano in dieci. Nemmeno il tempo di riorganizzarsi e Litteri approfitta di un liscio di Perico in piena area di rigore e porta in vantaggio il Cittadella. Tre minuti dopo l’ex di turno potrebbe raddoppiare ma la sua conclusione lambisce il palo alla destra di Terracciano. Finisce così un primo tempo ancora una volta regalato all’avversario a causa delle scelte dell’allenatore e degli errori difensivi.
Corre ai ripari nella ripresa Sannino lasciando negli spogliatoi Odjer e inserendo Mantovani in una difesa che passa a quattro. Rosina diventa esterno destro di centrocampo con Improta dalla parte opposta. Una mossa inutile perché con calma serafica e facilità disarmante il Cittadella al 53’ perviene al raddoppio ancora con Litteri. Coda è uno dei pochi elementi vivi della squadra e lo dimostra al 56’ quando sfiora il palo con un colpo di testa su cross di Vitale. Tra il 67’ ed il 68’ Bernardini e Busellato ci provano ma Alfonso e l’imprecisione del veneto non consentono alla Salernitana di accorciare. Ancora una volta al 72’ i granata sfiorano il gol con il neo entrato Donnarumma il quale, ben servito da Coda, tira a colpo sicuro ma ancora una volta Alfonso si oppone da campione. All’83’ ancora Donnarumma, a tu per tu con Alfonso, spara sul portiere vanificando un’altra occasione colossale. C’è il tempo per vedere un palo del Cittadella (86’) con Salvi dopo una bella parata di Terracciano su Iori prima del fischio finale di Nasca. La Salernitana affonda a Cittadella e sprofonda in classifica.
CITTADELLA-SALERNITANA 2-0
CITTADELLA (4-3-1-2): Alfonso; Salvi, Scaglia, Pasa, Benedetti; Schenetti (71’ Bartolomei), Iori, Valzania; Chiaretti (69’ Lora); Litteri, Arrighini (76’ Kouame). A disp.: Paleari, Martin, Pelagatti, Pedrelli, Maniero, Paolucci, Strizzolo. All.: Venturato
SALERNITANA (3-5-1-1): Terracciano; Perico, Bernardini Tuia; Improta (60’ Donnarumma), Odjer (46’ Mantovani), Busellato, Della Rocca (76’ Ronaldo), Vitale; Rosina; Coda. A disp.: Iliadis, Schiavi, Laverone, Joao Silva, Zito, Caccavallo. All.: Sannino
ARBITRO: Nasca di Bari (Assistenti Chiocchi e Colarossi. Quarto uomo Mainardi)
MARCATORI: 38’, 53’ Litteri
NOTE: Ammoniti Pasa, Salvi, Bernardini, Lora. Espulso al 37’ Tuia per doppia ammonizione. Recupero 0’ e 3’

Consiglia