La Salernitana chiude bene il 2016: Donnarumma e Coda mettono ko il Perugia

Scritto da , 30 Dicembre 2016
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

SALERNO. La Salernitana torna al successo e chiude nel migliore dei modi un 2016 tribolato. I granata battono 2-1 un Perugia rabberciato per le tante assenze ma mai domo. A decidere il match le reti, una per tempo, di Donnarumma e Coda. Nel finale arriva la rete della bandiera umbra con una punizione dell’inarrestabile Dezi. La Salernitana conclude l’andata a quota 24 punti, in piena media salvezza, e può ora programmare con maggiore serenità la campagna di rafforzamento invernale.

Dopo una lunga fase di studio, con molti errori e poche occasioni, giunge il primo lampo al 16’. Azione insistita sulla destra di Rosina che crossa di destro verso il centro dell’area, il pallone è controllato da Coda che prova a concludere, il tiro innocuo viene deviato da Didiba che innesca Donnarumma il quale non ha problemi a battere Elezaj con un tocco sottomisura. La replica perugina non si fa attendere ed arriva al 20’, quando Dezi salta come birilli i difensori granata, serve Drolè in piena area ma quest’ultimo spreca ciabattando fuori di sinistro. Dieci minuti dopo il duello tra l’attaccante umbro ed il portiere granata si rinnova: stavolta Drolè centra la porta ma anche Terracciano, che si ritrova il pallone tra le braccia e blocca. Tre minuti dopo è ancora il Perugia a provarci con Belmonte il quale, sugli sviluppi di un calcio piazzato, calcia alto sulla traversa da buona posizione. La Salernitana si riaffaccia in area perugina al 40’ con un sinistro dal limite di Ronaldo ben controllato da Elezaj in tuffo.

Ad inizio ripresa Bucchi si gioca subito la carta Zapata, e Bollini risponde rimpiazzando il negativo Ronaldo con Zito. La prima opportunità capita al Perugia al 65’ quando Di Chiara impegna con un sinistro velenoso Terracciano in una parata a terra. Un minuto dopo però è clamorosa l’occasione che capita sui piedi di Donnarumma che approfitta di un pasticcio tra Volta ed Elezaj ed a porta vuota conclude ma sui piedi del difensore umbro. Ancora un giro di lancette e l’occasione, ancora colossale, capita prima a Rosina, poi a Coda. Il trequartista, a tu per tu con Elezaj, tenta il pallonetto ma il portiere è bravo a respingere proprio sui piedi del centravanti che a porta spalancata calcia alle stelle tra lo stupore generale. Nella circostanza Rosina si fa male nello scontro con Elezaj ed è costretto a lasciare il posto ad Improta. Il Perugia rischia tanto ma è sempre pericoloso, come al 78’ con Rolando bianchi che si gira e tira ma il pallone diretto all’angolo è respinto in tuffo da Terracciano. Il raddoppio della Salernitana arriva esattamente un minuto dopo: Didiba batte un fallo laterale malissimo, servendo Coda il quale stavolta da posizione impossibile di sinistro incenerisce Elezaj. Il Perugia si riversa in attacco con rabbia ed all’83’ va vicino al gol con Drolè, il cui tiro è respinto d’istinto da Terracciano. Meno bene il portiere granata al 91’ sulla punizione di Dezi che riapre i giochi. E’ troppo tardi per il Perugia: la Salernitana soffre ma porta a casa tre punti preziosissimi.

SALERNITANA-PERUGIA 2-1

SALERNITANA (4-3-3): Terracciano; Laverone, Perico, Bernardini, Vitale; Busellato, Ronaldo (50’ Zito), Della Rocca; Rosina (73’ Improta), Coda, Donnarumma (67’ Caccavallo). A disp.: Liverani, Iliadis, Franco, Tuia, Luiz Felipe, Joao Silva. All.: Bollini

PERUGIA (4-3-3): Elezaj; Didiba, Volta, Belmonte, Di Chiara; Acampora (81’ Traore), Zebli (59’ Ricci), Dezi; Drolè, Bianchi, Buonaiuto (49’ Zapata). A disp.: Santopadre, Imparato, Alhassan, Vicaroni. All.: Bucchi

ARBITRO: Aureliano di Bologna (Assistenti Rossi e Galetto. Quarto uomo: Pezzuto)

MARCATORI: 16’ Donnarumma, 79’ Coda, 91’ Dezi

NOTE: Spettatori 9765 (quota abbonati 4583). Ammoniti Vitale. Recupero 0’ e 4’

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->