La Salernitana chiama i tifosi per il derby con l’Avellino

Scritto da , 9 maggio 2017

di Marco De Martino

SALERNO. La Salernitana chiama a raccolta i suoi tifosi. Il derby è un appuntamento troppo importante e così, nonostante la Giornata Granata indetta già qualche giorno fa, la società di via Allende ha deciso di tagliare tutti i prezzi per il match contro l’Avellino di sabato prossimo. Un segnale importante lanciato alla propria tifoseria per cercare di riempire il più possibile l’Arechi per il sentitissimo derby. Non che ve ne fosse bisogno, vista la passione che va al di là del risultato della torcida granata, ma è chiaro che dopo gli utlimi risultati deludenti degli uomini di Bollini, che ormai non hanno più alcun obiettivo da raggiungere, i soliti indecisi avrebbero potuto saltare l’appuntamento con i cugini irpini. Ed invece, grazie al drastico taglio del prezzo dei biglietti, è previsto il pubblico delle grandi occasioni in quella che sarà anche l’ultima gara casalinga della Salernitana in questa stagione. Difficilmente però si riuscirà a raggiungere il record stabilito nel campionato scorso proprio in occasione del derby con l’Avellino, che si giocò però alla prima giornata di campionato. Quel giorno l’Arechi fu gremito da ben 24mila spettatori, di cui duemila provenienti da Avellino. L’obiettivo della società granata è quello di riuscire ad avvicinare, se non sfondare, il muro delle ventimila presenze. Un obiettivo difficile ma non impossibile, molto dipenderà dalla risposta che la torcida granata darà in questi primi giorni di prevendita. Di sicuro ad Avellino, vista la posta in palio per il team di Novellino che è ancora in piena lotta per la salvezza, si registrerà il tutto esaurito. Saranno con ogni probabilità ancora una volta duemila i supporters irpini presenti sabato prossimo in curva nord. Ieri mattina si sono registrate presso le ricevitorie abilitate nel centro irpino lunghe file da parte dei sostenitori biancoverdi, a breve dovrebbe essere proclamato il tutto esaurito. Proprio per questo sono già operative le Forze dell’Ordine, per pianificare il piano sicurezza per sabato e per prevenire qualsiasi forma di problema durante tutto l’arco della settimana. Gli ultimi derby infatti sono stati preceduti da scorribande delle opposte tifoserie nei territori confinanti, culminati con atti di vandalismo per fortuna senza alcuna conseguenza dal punto di vista dell’ordine pubblico. Per quanto riguarda il giorno di disputa del match, saranno come sempre designati percorsi alternativi per le due tifoserie con i possibili punti di contatto, in particolar modo il raccordo autostradale, presidiati in maniera capillare.

Consiglia