La Salernitana cade a Modena e sprofonda in zona retrocessione

Scritto da , 18 dicembre 2015

di Marco De Martino

MODENA. La Salernitana ricade nel vortici degli errori difensivi e delle scelte discutibili di Torrente, perdendo a Modena contro una formazione tutt’altro che irresistibile. Decisivi 5′ di follia nella fase finale del primo tempo: prima un gol in netto fuorigioco di Belingheri e poi il sigillo di Granoche condannano i granata ad una pesantissima sconfitta in uno scontro diretto fondamentale. Il Modena infatti scavalca in classifica la Salernitana in attesa del resto delle partite in programma domani.

In avvio subito una sorpresa tra i granata: Torrente deve rinunciare a Bernardini che non recupera dall’infortunio al ginocchio ed inserisce Eusepi cambiando così modulo passando dal 5-3-2 al 4-3-1-2. Una variazione che, almeno inizialmente, non provoca scompensi nella Salernitana, che controlla un Modena tutt’altro che arrembante. La partita è soporifera e vive sulle fiammate, rare, delle due squadre. Dopo una chance potenziale per Eusepi al 25′, che non arriva in spaccata sul cross di Colombo, c’è una doppia occasione per il Modena prima con una sventola di Rubin (28′) deviata con la punta delle dita da Terracciano, poi con un destro di Granoche (30′) respinto di pugni dal portiere granata. Al 34′ la risposta della Salernitana è affidata a Coda che con un colpo di testa su cross di Moro manda la palla alta sulla traversa. Nel momento migliore della Salernitana però il Modena passa in vantaggio: al 39′ la difesa granata libera maldestramente dopo una mischia in piena area accesa da Granoche, il pallone finisce sulla destra a Giorico che converge e crossa sul secondo palo dove è appostato Belingheri che di testa sigla l’1-0. Una rete viziata da un netto fuorigioco dell’emiliano non rilevato dalla terna arbitrale che convalida tra le proteste dei granata. La Salernitana ha la testa altrove e così il Modena con una micidiale ripartenza colpisce con Granoche: Empereur prova l’anticipo su Nardini ma sbaglia i tempi d’uscita, il centrocampista serve El Diablo che riceve palla in area, mette a sedere Lanzaro e con un cucchiaio supera Terracciano. Si va al riposo sul doppio svantaggio con la Salernitana sotto choc.

Dopo un quarto d’ora di nulla nella ripresa Torrente si gioca la carta 4-2-4, con Milinkovic e Donnarumma inseriti al posto di Bovo ed Eusepi. E’ il Modena però al 61′ a sfiorare il tris prima con una conclusione di Stanco, da poco subentrato all’infortunato Granoche, ben respinta da Terracciano e poi con Rubin la cui conclusione deviata finisce di poco alta. Al 72′ la Salernitana va vicina al gol prima con Coda (contrastato in corner da Marzorati) e poi sul corner seguente con Donnarumma che di testa da buona posizione manda fuori. All’80’ ci prova Gabionetta su punizione ma la risposta di Provedel in tuffo è sontuosa. E’ l’ultima opportunità per i granata che perdono a Modena e ripiombano in piena zona retrocessione.

MODENA-SALERNITANA 2-0

MODENA (4-3-3): Provedel; Gozzi, Popescu, Marzorati, Rubin; Giorico, Nardini, Galloppa (79′ Olivera); Belingheri (87′ Sakaj), Granoche (58′ Stanco), Luppi. A disp.: Manfredini, Aldrovandi, Marchionni, Nizzetto, Doninelli, Zucchini. All.: Crespo

SALERNITANA (4-3-1-2): Terracciano; Colombo, Lanzaro, Empereur, Rossi; Odjer, Moro (82′ Sciaudone), Bovo (59′ Milinkovic); Gabionetta; Coda, Eusepi (59′ Donnarumma).  A disp.: Strakosha, Ronchi, Pollace, Trevisan, Perrulli, Troianiello. All.: Torrente

ARBITRO: Illuzzi di Molfetta (Olivieri-Baccini IV uomo: Pinzani)

MARCATORI: 39′ Belingheri, 45′ Granoche

NOTE: Spettatori quattromila circa, di cui 250 provenienti da Salerno. Ammoniti Empereur, Marzorati, Moro, Belingheri. Recupero 2′ e 4′

Consiglia