La Salernitana asfalta il Benevento: vittoria e primato

Scritto da , 7 Marzo 2015
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

SALERNO. La Salernitana liquida il Benevento nel derby promozione ed opera il sorpasso in testa alla classifica. Decisive le due reti arrivate nella ripresa, dei brasiliani Gabionetta e Calil, ma soprattutto la prestazione superlativa di tutta la squadra ed in particolare di Moro e Favasuli apparsi davvero monumentali. Dopo un buon avvio avvio di marca sannita, al 9’ la Salernitana sfiora il vantaggio in due circostanze: prima il sinistro di Colombo, ben servito da Mendicino, impegna Pane con un sinistro velenoso ma centrale, poi sul corner successivo Franco sfiora l’incrocio dei pali con un colpo di testa. Dopo alcuni minuti di sterile pressione dei granata però il Benevento ha la grandissima occasione per passare. Errore incredibile in fase di disimpegno da parte di Tuia che innesca, in piena area, Campagnacci il quale a tu per tu con Gori calcia debolmente di sinistro esaltando il portiere che respinge di piede. I granata si scuotono e tornano a macinare gioco. Al minuto 36 azione personale di Nalini che converge, salta un avversario e di destro in diagonale impegna severamente Pane che devia in corner a mano aperta. L’occasione monumentale però capita a Mendicino che, pescato magistralmente da Nalini sul secondo palo, conclude di testa a botta sicura ma Pane è bravissimo a dire ancora di no e con Gabionetta che non è lesto al tap in vincente. Una azione in fotocopia a quella di Torre Annunziata che chiude la prima frazione di gioco sul risultato ad occhiali. Nella ripresa il ritmo sembra lo stesso, ma è una fiammata innescata da Mendicino, proseguita da Nalini e finalizzata da Gabionetta a portare in vantaggio la Salernitana. E’ il 50’ quando la squadra granata rischia l’ennesimo errore difensivo sbrogliato da Lanzaro che serve Mendicino, il quale allarga per Nalini. Il numero 7 guarda al centro e crossa, la palla tesa e bassa, deviata da Som, arriva a Gabionetta che sfrutta un velo di Mendicino e di controbalzo fa secco Pane. L’Arechi esplode per il vantaggio della Salernitana. La reazione del Benevento è rabbiosa. Due minuti dopo Campagnacci crossa sul secondo palo dove c’è Alfageme, il quale fa da sponda di testa per l’accorrente Eusepi che batte ma sulla linea Tuia è provvidenziale e sventa. Al 62’ Gabionetta sfiora il bis, ma Pane con la punta delle dita arriva sulla sventola dal limite del brasiliano e devia in corner. Al 64’ Scognamiglio rifila una gomitata a Colombo in piena area di rigore provocando il rigore e il giallo. Calil dal dischetto è come sempre infallibile e fredda imparabilmente Pane con un destro all’incrocio dei pali. Il Benevento non riesce più a reagire e la Salernitana porta a casa una vittoria fondamentale, oltre che netta, limpida e indiscutibile. La capolista ora è la squadra granata.

SALERNITANA-BENEVENTO 2-0

SALERNITANA (4-2-3-1): Gori; Colombo, Tuia, Lanzaro, Franco; Moro, Favasuli; Nalini, Calil, Gabionetta (73’ Perrulli); Mendicino (87’ Bovo). A disp.: Russo, Bocchetti, Grillo, Cristea, Tagliavacche. All.: Menichini

BENEVENTO (4-2-3-1): Pane; Pezzi, Lucioni, Scognamiglio, Som; Ayei, D’Agostino (71’ Kanoute); Alfageme (60’ Melara), Mazzeo (60’ Marotta), Campagnacci; Eusepi. A disp.: Piscitelli, Padella, Celjak, D’Angelo. All.: Brini

ARBITRO: Serra di Torino (Fraschetti-Chiocchi)

MARCATORI: 50’ Gabionetta, 64’ Calil (rig.)

NOTE: Spettatori 20846 di cui circa 1700 da Benevento. Ammoniti Agyei, Marotta, Scognamiglio. Recuperi 0’ e 4’.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->