La Questura di Pisa ordina: “Biglietti solo con la tessera”

Niente da fare. La Questura di Pisa non fa sconti alla tifoseria salernitana. Chi vorrà assistere al match tra Pontedera e Salernitana dovrà munirsi di tessera del tifoso o supporters card per acquistare il biglietto d’ingresso. La riunione di ieri ha maturato questo verdetto poco piacevole per i sostenitori granata. I circa ottocento biglietti della gradinata nord-sud, completamente dedicata ai salernitani, saranno acquistabili al prezzo di 10 euro sia in prevendita presso le ricevitorie del circuito Booking Show, sia sabato nel giorno di disputa del match presso il botteghino dello stadio Mannucci. Ma potranno acquistare il tagliando solo i possessori di Tessera del Tifoso, S-Card o della ricevuta della tessera richiesta nell’ultimo anno di presidenza di Antonio Lombardi. L’accesso sarà in via della Costituzione chiusa al traffico per l’occasione. La biglietteria (situata praticamente di fronte all’accesso alla gradinata) adibita ai tifosi della Salernitana sarà quella del Campo Marconcini. Da Pontedera fanno sapere che, considerando l’afflusso di tifosi salernitani ed i tempi lunghi per emettere biglietti con la procedura per i tesserati, sarebbe consigliabile acquistare i tagliandi in prevendita e non allo stadio. La sensazione è che comunque saranno tanti i sostenitori della Salernitana che partiranno senza il biglietto, con la speranza che una volta arrivati nel piccolo centro toscano sia possibile comunque acquistare il tagliando d’ingresso. Una procedura questa assolutamente sconsigliabile, anche perchè le Forze dell’Ordine del posto si sono rivelate spesso intransigenti per questo tipo di atteggiamento. Basta ricordare quanto avvenne qualche anno fa ad Arezzo, con tanti sostenitori granata che furono sottoposti a diffida. La speranza è che alla fine prevalga il buon senso. Chi arriverà in massa è il popolo granata residente al Centro-Nord, che assieperà il Mannucci con la voglia di vedere ancora una volta vincere la Salernitana.