La Paganese parte da Matera Patron Trapani: «Va bene così»

Scritto da , 12 agosto 2014

PAGANI. Partirà in trasferta il campionato della nuova Paganese targata Stefano Cuoghi. Infatti gli azzurrostellati esordiranno in campionato infatti il 31 agosto, anche se c’è da attendere le decisioni riguardanti i numerosi anticipi e posticipi televisivi, allo stadio XXI settembre-Franco Salerno di Matera contro i lucani. L’esordio casalingo davanti al proprio pubblico avverrà invece sette giorni dopo, quando al Marcello Torre di Pagani arriverà la Reggina, in quella che sarà una sfida praticamente inedita almeno negli ultimi anni. Non ci sarà molto da attendere nemmeno per il primo derby stagionale, sorteggiato alla quarta giornata, il 21 settembre, contro la Casertana di Gregucci a Pagani. Il copione si ripeterà alla settima giornata, il 5 ottobre, contro la Juve Stabia sempre al Marcello Torre. Il 10 ottobre, invece, avrà luogo il primo derby in trasferta in casa dell’Ischia alla decima giornata. Due settimane dopo per gli azzurrostellati sarà la volta di andare a far visita al neopromosso Savoia dell’ex Francesco Scarpa, remake della sfida di coppa Italia di Lega Pro di cinque giorni fa. Quello con gli oplontini sarà il primo di una serie di ben tre derby consecutivi, visto che alla tredicesima giornata gli uomini di Cuoghi ospiteranno il Benevento e alla quattordicesima, il 23 novembre, saranno di scena allo stadio Arechi di Salerno contro la Salernitana di Mario Somma in quello che sarà anche il ritorno di Stefano Cuoghi nel capoluogo campano. Alla sedicesima giornata, altro derby in casa dell’Aversa Normanna. Il girone di ritorno sarà particolarmente impegnativo per la squadra del presidente Trapani. Ovviamente, tutto il calendario andrà in scena a campi invertiti con gli azzurrostellati attesi da trasferte insidiose come quelle di Reggio Calabria alla ventunesima giornata, di Caserta alla ventitreesima, di Messina alla ventiquattresima, di Castellamare di Stabia alla ventiseiesima, di Benevento alla trentaduesima, di Catanzaro alla trentaseiesima, prima di chiudere la stagione allo Zaccheria di Foggia in un’altra giornata amarcord per Stefano Cuoghi. Il presidente Trapani non si è detto sorpreso per qello che sarà l cammino della sua squadra: “Sapevamo che prima o poi dovremo affrontarle tutte quindi non cambiano minimamente i nostri programmi. Per quanto riguarda i derby ci sono così tante campane nel girone che non mi sorprende il fatto di doverne affrontare tre di fila. L’auspicio è quello di poter vedere entrambe le tifoserie in ognuno di questi derby”. Simone Perrotta

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->