La Paganese è già davanti a un bivio

Scritto da , 17 Settembre 2014
image_pdfimage_print

Un punto e tre partite e le ombre della deludente passata stagione che iniziano ad aleggiare, rispedendo in basso le ambizioni di un campionato nella colonna sinistra della classifica. Questo il magro bottino della Paganese che nelle prime tre uscite stagionali è riuscita a non perdere solo alla prima di campionato sul campo del Matera. La partita di domenica scorsa contro la Lupa Roma poteva essere l’occasione di restare incollati fin da subito al gruppone di coloro che si giocheranno campionato e playoff, invece è arrivata la seconda sconfitta consecutiva per gli azzurrostellati che, nonostante una prestazione tutto sommato positiva, non sono riusciti a sfruttare le ghiotte occasioni create nella ripresa per pareggiare il gol ingenuamente concesso ai padroni di casa nel primo tempo. Stefano Cuoghi, appositamente scelto in estate per guidare il risorgimento azzurrostellato, si trova già ad un bivio e le prossime partite inizieranno ad avere un peso specifico importante. Già a cominciare dal derby di sabato prossimo contro la Casertana al Marcello Torre la compagine azzurrostellata dovrà cominciare a macinare punti per non restare ferma al palo mentre le altre squadre iniziano a marciare. Chiaro che arrivare a un derby in queste condizioni di classifica non sia il massimo ma Cuoghi può sperare in un cambio di rotta. Infatti le attenuanti al tecnico ex Salernitana non mancano. A partire dalla condizione fisica di molti dei suoi che, per motivi contingenti, non hanno svolto l’intera preparazione estiva. Inoltre, il fiore all’occhiello della campagna acquisti azzurrostellata, il centravanti Girardi, partner designato di bomber Caccavallo, per ora il campo non lo ha mai visto proprio per la mancanza di una condizione fisica adeguata, essendo arrivato negli ultimi giorni di mercato. In ogni caso le prossime partite con Casertana e Messina, entrambe in casa, saranno decisive. Intanto la squadra ieri ha ripreso la preparazione in vista del derby di sabato prossimo per il quale, tra l’altro, dopo le disposizioni del CASMS ancora non è stato scelto un orario di disputa che, probabilmente, sarà tra le 14.30 e le 16.00.

Simone Perrotta

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->