La Paganese dei ritorni: Grassadonia, Deli e Caccavallo

Scritto da , 7 Agosto 2015
image_pdfimage_print

PAGANI. Alea iacta est. Sarà Gianluca Grassadonia il nuovo tecnico della Paganese edizione 2015/2016. Un lungo tira e molla tra ufficializzazioni imminenti e improvvisi dietrofront, acuiti dalla querelle iscrizione poi prontamente e fortunatamente risoltasi per il meglio per il club azzurrostellato. Alla fine, dopo tante piste da Sottil a Ugolotti passando per Sesia, Marra, Erra, Logarzo e Giordano, l’ha spuntata proprio l’ex difensore di Cagliari e Salernitana che torna così per il suo terzo mandato alla guida della compagine liguorina, affidandosi all’amico Luca Fusco per il ruolo di vice. Tra le ipotesi circolate, quella di Fabio De Sanzo resta in corsa come collaboratore del club o eventualmente dirigente del settore giovanile. Archiviata con successo nella mattinata di ieri la pratica allenatore con Grassadonia liberatosi dal vincolo con il Messina e pronto immediatamente dopo a mettere nero su bianco con il sodalizio di via Filettine, ora finalmente sarà tempo di preparazione e mercato. La truppa azzurrostellata, con tanti giovani aggregati capeggiati da un plotoncino di (ex) Berretti, partirà lunedì alla volta di Acquasanta Terme, storica sede di ritiro per la squadra cara a patron Trapani, con un gruppetto di 20 unità: sono attese, infatti, per questa mattina le prime ufficialità che seguiranno a quella pervenuta ieri pomeriggio di Giuseppe Caccavallo che ha rotto gli indugi ed è pronto a ripartire da Pagani dopo l’intermezzo di Gubbio. Torna in azzurrostellato, ed è ufficiale, anche il fantasista Deli, svincolato dopo il fallimento del Parma. Nel mirino del nuovo staff tecnico paganese ruotano sempre i soliti noti Enrico Pepe, Errico Altobello, Elio Nigro, David Mounard, Samuele Neglia, Francesco Agresta ed o fratelli Orlando oltre a quelli meno noti alla realtà liguorina ma già circolati come i difensori Marco Caldore e Simone Petricciuolo e l’attaccante Ricciardo. Al termine della gara di Coppa Italia tra i granata ed il Pisa, sarà delineato il quadro dei prestiti dalla Salernitana con il centrocampista Grillo, il portiere Liverani che farebbe coppia con il riconfermato Marruocco ed un under con Nappo in pole tra i più accreditati per spostarsi di qualche chilometro dall’ “Arechi” al “Torre”. Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano: nasce sulle note di Venditti, nonostante lo scetticismo non velato di parte della tifoseria, il Grassadonia ter ed una stagione fondamentale per la Pagani sportiva.
Davide Maddaluno

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->