La Paganese a Grosseto va a caccia dell’impresa

Scritto da , 24 novembre 2013

PAGANI. Sulla carta non c’è storia ma il calcio, si sa, riserva sempre delle sorprese. Ecco perché la Paganese in occasione della delicata trasferta di quest’oggi a Grosseto dovrà scendere in campo con la spensieratezza di chi non ha nulla da perdere ma tutto da guadagnare. Certo è che un ulteriore tracollo andrebbe ad incidere e non di poco sul morale del gruppo già a dire il vero abbastanza sotto i tacchi dopo le recenti prestazioni negative in campionato, ultima quella con il Perugia dove è arrivato un 1-4 davvero pesantissimo sotto tutti i punti di vista. Ora, però, serve la svolta e magari proprio nella circostanza più difficile, chissà, gli azzurro stellati potrebbero rialzare la testa e iniziare un nuovo campionato. Da sottolineare che in Toscana la Paganese ha anche una certa tradizione favorevole avendo già vinto a Viareggio. Motivo, questo, che deve indurre a ben sperare anche se poi logicamente ogni partita fa storia a se. Ieri nel corso della seduta di rifinitura Maurizi ha sciolto gli ultimi dubbi relativi all’undici titolare. Si cambierà modulo e su questo vi sono pochi dubbi con il passaggio al 3-4-3 che dovrebbe far coprire meglio il campo al team azzurro stellato. L’assenza pesante è quella di Velardi che almeno per un mese dovrà rimanere fermo ai box facendo così spazio ai più tonici e raggianti Martinovic, Giampà e Franco con quest’ultimo che però almeno a Grosseto dovrebbe accomodarsi inizialmente dalla panchina. Amelio e Meola andranno ad agire sulle due corsie laterali a causa dell’indisponibilità di Iraci. In difesa riconfermato il trio Pepe, Panariello e Perrotta con Volturo tra i pali. In avanti previste come detto novità. William come sempre rimane l’unico intoccabile mentre in panchina dovrebbe andare Novothny in luogo di Delì apparso più tonico negli allenamenti infrasettimanali. De Sena andrà a completare il reparto. Un undici sulla carta ben messo in campo anche se poi la forza d’urto del Grosseto sarà difficile da contenere soprattutto in fase di non possesso palla. Le squadre di Cuoghi, questo è risaputo, riescono specialmente tra le mura amiche a mettere in difficoltà i propri avversari e quindi ci sarà da aspettarsi una gara molto attendista dalla sponda azzurro stellata con il contropiede come arma da utilizzare spesso e volentieri quando ce ne sarà l’occasione. Arbitrerà il match Grosseto-Paganese il signor Riccardo Baldicchi della sezione di Città di Castello coadiuvato dagli assistenti Daniele Gentilini della sezione di Lugo di Romagna e Fabrizio Tamburini della sezione di Faenza.

Raffaele de Angelis

LE PROBABILI FORMAZIONI:

GROSSETO (3-5-2): Lanni; Formiconi, Legittimo, Onescu, Burzigotti, Terigi, Obodo, Ricci, Scappini, Delvecchio, Gioè. All:Cuoghi.

PAGANESE (4-4-2): Volturo; Pepe, Panariello, Perrotta, Amelio, Martinovic, Giampà, Meola, William, De Sena, Delì All: Maurizi

Arbitro: Baldicchi di Città di Castello (Gentilini/Tamburini)

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->